Attendi...
x

Vuoi ricevere i nostri file Word compilabili per fare le giuste Ricevute per Erogazioni Liberali della tua Associazione?

Scarica GRATIS la nostra guida per costituire una associazione


Voglio i documenti

Per il nuovo GDPR Regolamento UE 2016/679 questa è una newsletter commerciale. Scopri di più.

Scarica gratis la nostra NUOVA guida per evitare le multe

Per il nuovo GDPR Regolamento UE 2016/679 questa è una newsletter commerciale. Scopri di più.

Scarica gratis la nostra NUOVA guida per evitare le multe
Rimani sempre aggiornato, Diventa Fan di TeamArtist su Facebook!

Scarica gratis la nostra NUOVA guida per evitare le multe

Per il nuovo GDPR Regolamento UE 2016/679 questa è una newsletter commerciale. Scopri di più.

27 Settembre 2012

Le Erogazioni Liberali ad enti ed associazioni: come funzionano

Giovanni Damiano Dalerba Scritto da Giovanni Damiano Dalerba
Costituire Associazione
Le Erogazioni Liberali ad enti ed associazioni: come funzionano

Le Erogazioni Liberali sono donazioni spontanee di somme di denaro o beni effettuate a favore di ONLUS, ONG, ASD, APS, Università, Scuole o Enti Culturali e dello Spettacolo di vario genere, Istituzioni Religiose, Istituti di ricerca e/o Ospedalieri, partiti politici.

Ogni categoria di beneficiari prevede delle modalità diverse di deducibilità per chi si trovi a donare una somma di denaro o dei beni, quelle che interessano precipalmente al nostro blog sono ovviamente le modalità relative alle ONLUS /ONG, alle APS e alle Associazioni Sportive Dilettantistiche.

  • Erogazioni liberali per ONLUS e ONG

Il “decreto sulla competitività” (DL n°35 del 2005) prevede che le persone fisiche e gli enti soggetti all’IRES (Imposta sul Reddito delle Società) possano dedurre dal reddito complessivo, al momento della dichiarazione dei redditi, le liberalità in denaro o natura emanate a favore delle ONLUS, nel limite del 10% del reddito dichiarato e nella misura massima di 70.000€ all’anno.

Per potere essere effettivamente deducibili le erogazioni liberali in denaro devono essere obbligatoriamente effettuate tramite banca, ufficio postale, carte di debito, di credito o prepagate, assegni bancari e circolari, mentre, se le erogazioni liberali sono in natura devono essere considerate in base al loro prezzo di mercato: chi dona è così tenuto a presentare una documentazioni che attesti il valore dei beni (con listini, tariffarie, perizie) ed inoltre deve farsi rilasciare dal beneficiario della donazione una ricevuta con la descrizione dei beni e l’indicazione del valore.

Un’alternativa a questa forma di deducibilità è rappresentata da quella prevista per le persone fisiche che effettuano erogazioni liberali in denaro: queste infatti possono usufruire della detrazione dall’IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) nella misura del 19% da calcolare su un importo massimo di 2.065,83 euro.

Le imprese (imprenditori individuali, società di persone, società di capitali, enti commerciali, etc), invece, a fronte di erogazioni liberali in denaro a favore delle organizzazioni suddette, possono dedurre dal reddito di impresa un importo non superiore a 2.065,83 euro o al 2% del reddito di impresa dichiarato.

È importante ricordare che le organizzazioni che ricevono donazioni in natura o in denaro hanno l’obbligo di tenerne le scritture contabili, complete e analitiche ed inoltre, entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio, dovranno redigere un apposito documento rappresentativo della situazione patrimoniale, economica e finanziaria dell’organizzazione / associazione (stato patrimoniale e rendiconto gestionale).

  • Erogazioni liberali per ASD

Per quanto riguarda le erogazioni liberali a favore di Associazioni Sportive Dilettantistiche dalle SOLE persone fisiche, sono detraibili dall’Irpef nella misura del 19%, da calcolare su un importo massimo complessivo di 1.500 euro. Anche in questo caso, per averne un traccia completa, il versamento deve essere effettuato tramite banca o posta oppure con carte di credito, carte prepagate, assegni bancari e circolari non trasferibili intestati all’associazione. Per questo motivo riteniamo che sia indispensabile che ogni ASD abbia un conto corrente. Nulla vieta che una Azienda faccia una erogazione ad una ASD, ma questa non godrà di alcun vantaggio fiscale.

Inoltre è bene ricordare che nel 2007, per promuovere lo sport tra i giovani dai 5 ai 18 anni, è stata introdotta anche la possibilità di una detrazione dall’Irpef del 19% su un importo massimo di 210 euro relativamente alle spese di iscrizione annuale a palestre, associazioni sportive, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica. A questo proposito vi consigliamo di leggere il nostro articolo dedicato.

  • Erogazioni liberali per APS 

Per quanto riguarda le erogazioni liberali a favore di Associazioni di Promozione sociale, sono detraibili dall’Irpef nella misura del 19%, da calcolare su un importo massimo complessivo di 2.065,83 euro. Anche in questo caso, per averne un traccia completa, il versamento deve essere effettuato tramite banca o posta oppure con carte di credito, carte prepagate, assegni bancari e circolari non trasferibili intestati all’associazione. Per questo motivo riteniamo che sia indispensabile che ogni APS abbia un conto corrente.

Le imprese (imprenditori individuali, società di persone, società di capitali, enti commerciali, etc), invece, a fronte di erogazioni liberali in denaro a favore delle organizzazioni suddette, possono dedurre dal reddito di impresa un importo non superiore a 1.549,37 euro o al 2% del reddito di impresa dichiarato.

  • Erogazioni liberali per Associazioni culturali o ricreative

Attenzione, le Associazioni culturali o ricreative non hanno diritto a ricevere erogazioni liberali che possano poi essere dedotte dal donante. Non fatevi trarre in inganno da quanto potete leggere in giro. Ci sono infatti dei PROGETTI culturali che possono godere delle deduzioni, ma questi devono essere riconosciuti dallo Stato preventivamente (e di solito sono progetti di tutela di beni di grande importanza storico artistica). La soluzione? Affiliarsi ad un ente registrato come Associazione Nazionale di Promozione Sociale presso il Ministero della Solidarietà Sociale nell’apposito Registro Nazionale.

 

Potete scaricare fac-simile ricevuta erogazione liberale da privatifac-simile ricevuta erogazione liberale da società ed enti.

 

Damiano Dalerba & Stefano Cabot

Direttori area noprofit di TeamArtist

 

HAI ANCORA DEI DUBBI? In questo caso ti consigliamo di leggere la guida ufficiale della Agenzia delle Entrate. Oppure scrivici qui di seguito i tuoi QUESITI (facendo un ELENCO NUMERATO di tutte le tue domande) e ti risponderemo GRATUITAMENTE dandoti la precedenza SE (ci vogliono solo 30 secondi): 

1. avrai messo “MI PIACE” sulla nostra pagina Facebook:  https://www.facebook.com/TeamArtist.Italy

2. avrai portato il mouse sopra il pulsante “TI PIACE” e selezionato “AGGIUNGI ALLE  LISTE DEGLI INTERESSI”. Solo così continuerai a ricevere tutti i nostri aggiornamenti (senza far ciò non vedrai circa il 60% di ciò che pubblicheremo!)

3. ci avrai chiesto l’amiciziaClicca qui: https://www.facebook.com/Associazioninonprofit.

Controlla se la tua Associazione è nel RUNTS

Scrivi la tua domanda GRATUITA qui

*: campi obbligatori

733 risposte a “Le Erogazioni Liberali ad enti ed associazioni: come funzionano”

  1. Rispondi
    pamela carrone

    buongiorno,
    ho svolto un lavoro per una Onlus, un laboratorio teatrale per un bando della regione Lombardia che la onlus in questione ha vinto. mi hanno chiesto un preventivo e poi quando sono arrivati i soldi mi hanno detto che erano di più e perciò di emettere una fattura del doppio del compenso che avevo chiesto.
    ora mi chiedono di versare la metà della mia fattura come libera donazione alla Onlus perchè io comunque avevo chiesto la metà perciò quei soldi non sono miei.
    mi chiedo quanto sia regolare tutto questo e anche ammesso che io dia indietro i soldi che non mi spettano, cosa devo chiedere a loro come pezza giustificativa? il mio commercialista mi ha detto che si tratta di frode! potrei fare uno storno sulla mia fattura? insomma come faccio per risolvere la questione?
    grazie
    Pamela -

    • Rispondi
      TeamArtist

      Come te l'hanno fatta questa richiesta? A voce o via mail?

  2. Rispondi
    Planet Basket Parma DE TOGNI ROBERTO

    Come posso fare una donazione in denaro ad un gruppo sportivo scolastico
    per la sua attività sportiva ?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Può farla in contanti o con bonifico, facendosi fare una ricevuta

  3. Rispondi
    FILIPPO

    SE FACCIO UN DONAZIONE PER SOSTITUIRE LE LAMPADE CON QUELLE A LED, IN UN IMPIANTO SPORTIVO COMUNALE, PER MIGLIORARE L'ILLUMINAZIONE E RIDURRE LA BOLLETTA ENERGETICA, HO DEI VANTAGGI FISCALI PER IL DONATO? ES 10.000 €
    CORDIALMENTE
    FILIPPO

    • Rispondi
      TeamArtist

      Non che io sappia.

  4. Rispondi
    Maddalena Di Maro

    Salve vorrei sapere come devo registrare le quote ricevute dagli sponsor che hanno sostenuto la nostra Sagra .
    Abbiamo organizzato una sagra dove parteciperanno vari sponsor che durante la sagra organizzeranno un gazebo espositivo.
    la sagra si svolge in una piazz a pubblica dove noi PRO LOCO abbiamo chiesto l occupazione di suolo per i gazebo .....
    Ogni sponsor per avere l are a espositiva ha pagato una quota ?
    Come faccio a giustificare gli espositori nella sagra?
    Se arriva un controllo e chiedono agli espositori circa la loro partecipazione?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Per i vostri sponsor dovete emettere fattura.
      Quanto all'esposizione, è a vostra discrezione come organizzare l'esposizione

  5. Rispondi
    Rosa Altese

    buongiorno
    con la nostra onlus ci occupiamo di istruzione per i bambini in condizioni di disagio socio economico.
    desideravo sapere come possono fare i nostri amici americani a sostenerci economicamente e scaricare queste somme dalle tasse.
    inoltre sapete a chi posso rivolgermi per ricevere donazioni?
    Grazie
    Dio vi benedica

    • Rispondi
      TeamArtist

      Emettendo una ricevuta per l'importo erogato, nel loro caso la emetterei in inglese

  6. Rispondi
    Carlo Castelnovo

    Buona sera, sono Presidente di una APS regolarmente inscritta nella sez. F del registro Provinciale dell'associazionismo e vorrei conoscere se le donazioni ricevute sono deducibili in capo ai donanti ancorché la guida dell'Agenzia delle Entrate parla sempre di APS iscritte nel registro Nazionale.
    Grazie e cordialità.

    • Rispondi
      TeamArtist

      Sono deducibili

  7. Rispondi
    Sharon Mastrapasqua

    Buongiorno,
    faccio parte di un'associazione di promozione socio-culturale che si occupa del ramo musicale. Infatti vorremmo dare servizi musicali agli eventi come feste di compleanno, cerimone, matrimoni ecc...
    Ho un po' di dubbi:
    1) un'erogazione liberale deve essere fatta necessariamente da una persona associata e quindi approvata dal consiglio direttivo e che abbia pagato la quota associativa, oppure può essere fatta anche da una persona che non è un socio?
    2)il donante è esente da Iva facendo una donazione, giusto? invece noi su queste erogazioni liberali dovremmo pagarci qualcosa di tasse/iva o zero?
    3) la marca da bollo da 2€ va applicata su una ricevuta solo se il donante vuole detrarre la donazione nel 730 oppure in qualsiasi caso?

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. Può farla chiunque
      2. Esentasse sempre
      3. Va messa se supera 77.47€
      Attenzione che l'erogazione liberale non deve avere nesso causa/effetto

      • Rispondi
        Sharon Mastrapasqua

        Grazie per le sue risposte.
        Cosa significa la frase che mi ha scritto " l'erogazione liberale non deve avere nesso causa/effetto?

        • Rispondi
          TeamArtist

          Significa che a seguito di una donazione non si può ricevere nulla in cambio

          • Sharon Mastrapasqua

            Allora a questo punto chi vuole un servizio musicale e si rivolge alla nostra associazione (per un matrimonio o compleanno ecc ecc), deve fare domanda di associazione, il consiglio deve eventualmente approvarla, a seguito dell'approvazione il soggetto deve pagare la quota associativa e poi, se volesse un servizio musicale, dovrà versare una quota integrativa per il servizio... ed infine noi, di conseguenza, gli facciamo una ricevuta con eventuale marca da bollo in caso si superino i 77,47 €.
            la procedura è corretta in questo modo?

  8. Rispondi
    Favaro Maria Rosa

    Buongiorno,
    l'Asd che ha optato per il regime agevolato ha ricevuto modeste erogazioni liberali da privati con bonifico sul c/c bancario: deve dichiararle nel modello Unico Enc e assoggettarle a Ires? Grazie mille!

    • Rispondi
      TeamArtist

      Non sono assoggettate a IRES in quanto non sono proventi commerciali

  9. Rispondi
    Ezio Santo

    Buongiorno, la nostra associazione culturale, puo durante una manifestazione ricevere una donazione anche di 1€? deve essere rilasciata ricevuta?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Si, serve ricevuta

  10. Rispondi
    seby

    Salve gestisco un'ASD con solo codice fiscale. Se una ditta vuole fare un erogazione liberale, come mi devo comportare? A livello fiscale devo presentare documenti?
    La nostra società fa solo spese istituzionali e redige ogni anno il bilancio.

    • Rispondi
      TeamArtist

      Deve emettere una ricevuta per la donazione

  11. Rispondi
    Xenio

    Buongiorno.
    Vorrei sapere, possibilmente con dei riferimenti di legge precisi, come faccio nel mio coro a mettere in contabilità LEGALMENTE le offerte libere che gli spettatori ci lasciano in un cestino alla fine del concerto.
    Questo perché volendo ricevere contributi pubblici, e dovendo fare la richiesta, dobbiamo allegare i bilanci specificando le voci di entrata, e non vorremmo fare errori, considerando che cercando in internet questa cosa non sembra avere una legge specifica, ovvero ho trovato risposte molto vaghe (da qui la richiesta di sapere che articolo e legge regolano la cosa.
    Grazie e saluti.

    • Rispondi
      TeamArtist

      E' sufficiente che vengano riportati come erogazioni liberali

      • Rispondi
        Xenio

        Sì, ma le erogazioni liberali non dovrebbero essere iscritte con nome e cognome del donante, ecc.? Se io metto un cestino in fondo alla sala non vedo (o non chiedo) i documenti a chi mi lascia 5 o 10 Euro...
        Per questo chiedevo: c'è qualche norma di legge che dice che fino ad un TOT (quanti Euro?) si può iscrivere a bilancio semplicemente (p.es.) "donazioni liberali per totali XX,YY Euro, raccolti nel concerto di data/luogo", e così via per ogni concerto? Ed il totale finale (quanto raccolto in TUTTI i concerti nell'anno solare) ha un tetto?
        Grazie ancora a saluti. 🙂

        • Rispondi
          TeamArtist

          Le erogazioni liberali non hanno alcun limite quantitativo, potete riceverne quante ne volete. Certo che ci vorrebbe una ricevuta per ciascuno, ma non c'è un riferimento di legge specifico per quello che chiede

          • Xenio

            Grazie per le risposte. Evidentemente quindi l'uso di mettere un cestino per le offerte all'uscita della sala durante i concerti (come facciamo anche noi, e come fanno un po' tutti i cori che conosco...) è o illegale (visto che per l'erogazione liberale, di qualche euro nessuno pensa mai di dare una ricevuta...), oppure avviene senza che una legge abbia mai preso in considerazione la cosa. Mi rimane quindi il dubbio se il fatto che abbiamo sempre segnato nei nostri bilanci (come "offerte libere") queste entrate, l'ente pubblico che -a seguito di un contributo per un'iniziativa- ci chiedesse una copia dei bilanci stessi potrebbe farci notare che -da questo punto di vista- non sono perfettamente regolari... speriamo bene...

  12. Rispondi
    Alessandra

    Buongiorno sono una mamma che nell'anno 2015 ha versato in contanti le rate a un' associazione teatrale che svolge per i miei figli attivita' di laboratorio di inglese e teatro nella scuola che frequentano. Ho una dichiarazione rilasciata dalla stessa che attesta il pagamento delle rate da me effettuato. Posso portarlo in detrazione nel mod. 730?

  13. Rispondi
    Giorgio Genangeli

    Buongiorno sono il Presidente di una Associazione appena fondata. Nell'ambito di un' altra manifestazione presenteremo la nostra associazione e a chi si associa regaleremo un dolce e tra tutti gli iscritti uno vincerà un' auto d'epoca a noleggio gratis per un giorno donato i un' altra Associazione. Dobbiamo applicare qualche procedura particolare?

  14. Rispondi
    Dasi

    Salve
    In merito ad una APS pongo le seguenti domande:
    1. Per l'ingresso nei laboratori creativi per bambini è possibile far pagare l'ingresso (es.contributo volontario o con un minimo di 2€) o deve essere necessariamente gratuito?
    2. Se con contributo (es 2€) deve essere emessa al momento la ricevuta?

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. E' a vostra discrezione
      2. Si

  15. Rispondi
    Arturo Pasquinelli

    Faccio parte del consiglio di un circolo arci in un medio comune dell'appennino toscano. Il circolo si occupa di varie attivita istituzionali, sportive, culturali,ricreative e di assistenza sociale così come previsto dal nostro statuto e dallo statuto nazionale. Si è presentata l'occasione in cui un nostro socio facoltoso vorrebbe fare una donazione economica piuttosto consistente, nei termini di 10\15mila euro. Poichè le nostre entrate ad oggi sono consistite dalle entrate del piccolo bar ristoro, dal pagamento delle quote sociali, dai contributi volontari di piccole somme che registravamo semplicemnte con la voce contributi associativi e contributi volontari, vorremmo sapere se esiste un limite massimo per l'accettazione di contributi volntari da un singolo socio e se su questi contributi dobbiamo pagare l'iva o cosa altro e se il socio che versa una tale somma puo detrarla dalla sua denuncia dei redditi.

    • Rispondi
      TeamArtist

      Non ci sono limiti e non dovete pagare tasse. Per la detrazione, legga bene il post

  16. Rispondi
    Nicola

    Chiedo se c'è l'obbligo di registrazione dell'atto costitutivo di un Comitato (senza scopo di lucro) il cui unico obiettivo è quello di raccolta fondi da privati ed aziende (senza deducibilità fiscale per il donante) per la ricostruzione di uno stadio di calcio per bambini ?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Si

  17. Rispondi
    Simona Ferrari

    Rappresento una ODV. Nel 2015 abbiamo avuto alcune donazioni, un paio anche da soci.
    Ora dobbiamo rilasciare ai nostri benefattori la dichiarazione da utilizzare per 730 e Unico.
    Ho due domande:
    1_la scelta fra portare la donazione in deduzione o in detrazione da cosa è determinata?
    2_i soci possono chiedere la deduzione/detrazione? Anche il Presidente?

    Grazie
    Cordiali saluti
    SF

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. Va dedotta
      2. si

  18. Rispondi
    Giorgio De Odorico

    Un'azienda vuole fare una donazione di materiale/abbigliamento sportivo alla nostra associazione (partita iva, ires, eas). Da quanto leggo, comprendo che l'azienda deve presentarci una documentazione che attesti il valore dei beni (lista dei beni e prezzo) a fronte della quale emetteremo ricevuta che farà riferimento a quel documento con il relativo importo specificato.
    1. Il valore stabilito nel documento dell'azienda è un valore di mercato o il valore con cui ha acquistato la merce?
    2. Se sul materiale che fornisce intende inserire il suo logo, diventa sponsorizzazione?
    E 3. se intende esporre anche uno striscione nella nostra sede, diventa pubblicità?
    4. In questi ultimi due casi, che contratto dovrebbe essere stipulato se il tutto viene regolato con la donazione?
    5. Se poi i nostri soci/iscritti vorrebbero acquistare quel materiale, possiamo/dobbiamo emettere ricevuta con il valore dichiarato dall'azienda?
    Grazie

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. Di mercato
      2. Si
      3. Si, ma equivale alla sponsorizzazione
      4. Un normale contratto di sponsorizzazione, solo che non ci sarà un corrispettivo in denaro, ma in materiale
      5. Si

  19. Rispondi
    amistad club

    salve,siamo una asd affiliata al coni; avrei una domanda;stiamo per ricevere attrezzature sportive di un certo valore da parte di un privato;sulla ricevuta per erogazione liberale che dovremo emettere dobbiamo specificare qual'è l'attrezzatura e il valore o solo il valore della stessa?e la marca da bollo in questo caso è necessaria?grazie della risposta

    • Rispondi
      TeamArtist

      Indicate anche l'attrezzatura. A quanto ammonta la donazione?

      • Rispondi
        amistad club

        dovrebbero ammontare sugli 8000 euro di valore...ma in caso di rottura/furto (siamo assicurati ovviamente) come dovremmo fare?va bene una nostra dichiarazione (o della persona che ci regala ste cose) oppure bisognerebbe far fare una perizia giurata?ma la marca da bollo sulla ricevuta ci vuole?

        • Rispondi
          TeamArtist

          La marca da bollo non serve. Non capisco il discorso del furto... cosa centra con l'erogazione liberale?

          • amistad club

            in caso di rottura dell'attrezzatura...o di qualche furto...per il valore assicurativo....sperando che non capiti...e che ci venga regalata questa roba alla fine...

          • TeamArtist

            Continuo a non capire cosa centra l'eventuale furto o rottura con la donazione... Una donazione è per definizione a fondo perduto, quindi non potrete restituire nulla a nessuno

  20. Rispondi
    Flora

    Buongiorno, siamo da poco divenuti una APS iscritta al registro Provinciale.
    1. Possiamo ora ricevere erogazioni liberali da privati e aziende?
    2. se si, cosa dev'essere riportato sulla ricevuta per far si che il donatore possa usufruire delle detrazioni ?
    Grazie anticipatamente!

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. Si
      2. Donazione effettuata da XXXX all'associazione di promozione sociale YYYY

  21. Rispondi
    Michela Ciavatti

    1) Le associazioni culturali possono usare l'erogazione liberale con altre associazioni culturali? Nel caso, ci sono tasse da pagare?
    Grazie!

    • Rispondi
      TeamArtist

      Cioè se le Associazioni possono fare donazioni ad altre Associazioni? Se sono realmente tali... si!

  22. Rispondi
    AIKIDO CARPI ASD

    sono il presidente di una scuola di arti marziali, asd non riconosciuta.
    Seguiamo il vostro blog da qualche anno. I vostri articoli sono sempre chiari e utili. In questo articolo avete scritto che la deducibilità riguardante le erogazioni liberali a favore di un'asd è possibile solo se il donatore è una persona fisica ma l'art 78 TUIR non estende la disciplina delle persone fisiche anche ai soggetti ires cioè alle imprese?
    Grazie
    Lisco

    • Rispondi
      TeamArtist

      Uhmmmm... non credo che le 2 cose siano collegabili. In ogni caso la nostra affermazione deriva dalle istruzioni della Agenzia delle Entrate.

      • Rispondi
        AIKIDO CARPI ASD

        il vs articolo è stato scritto ne 2012 mentre la legge a cui mi riferisco io è del 2014...

        • Rispondi
          TeamArtist

          E quindi?

  23. Rispondi
    fortunato

    1) volevo sapere la se l'erogazione max di 1500 e per ogni associazione o richuarda la somma di piu associazioni
    grazie

    • Rispondi
      TeamArtist

      Complessivamente

  24. Rispondi
    alessandro

    Buongiorno, faccio parte de'associazione di volontariato VVF, siamo iscritti nel registro delle associazioni di volontariato della regione e teniamo un rendiconto annuale ma non le scritture contabili vere e proprie, inoltre NON siamo Onlus.
    Una società vuole regalarci dei beni per un valore comunque abbastanza elevato.
    1. Come dobbiamo comportarci? Dobbiamo rilasciare ricevuta come per le donazioni in denaro ma con indicato il valore dei beni donati?
    2. Inoltre le donazioni a noi rilasciate sono deducibili? Non saprei se siamo equiparabili ad APS o c'è una disciplina particolare.
    GRAZIE

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. Si
      2. Dipende tutto se siete APS o meno

  25. Rispondi
    lucio

    Buongiorno dobbiamo organizare una cena sociale; il ricavato serve per la manutenzione dello stabile della nostra assiciazione (TEATRO). Nell'invito o manifesto possiamo scrivere il prezzo della cena?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Dove organizzate la cena? Chi vi parteciperà?

  26. Rispondi
    Marta

    Salve, ho seguito alcune risposte a riguardo l'argomento dell'erogazione liberale, ma purtroppo non ho trovato fra le Vostre risposte una, che mi potesse dare una risposta alla mia domanda.Siamo un A.S.D. che vorrebbe donare all'oratorio dove viene svolta l'attività di ginnastica per i nostri soci e mi domando:
    1, l'associazione con C.F. può donare all'oratorio i soldi contanti, quanti all'anno?
    2, prima della donazione, bisogna avere l'accettazione del consiglio direttivo?
    Vi ringrazio anticipatamente.

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. Meno di 1000 euro alla volta, per quante volte le pare.
      2. Sarebbe utile
      PS: non è che questa non è una erogazione ma solo il pagamento dell'uso della sala, vero?

  27. Rispondi
    fabio

    Buongiorno,
    la nostra asd ha raccolto nel periodo da Gennaio a Maggio 2015 degli importi a titolo di offerte(somme lasciate da privati in una cassetta di raccolta)per un totale di circa € 3000.
    Questi importi possono essere versati in banca e a quale titolo?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Si, a titolo di raccolta fondi. Mi raccomando il verbale di apertura della cassetta. Leggi questo post.

  28. Rispondi
    LILIana ruggeri

    Buongiorno, abbiamo da pochi mesi costituito un'APS, senza registrazione nei registri provinciali, pertanto non riconosciuta. Abbiamo collaborato per un evento di beneficienza con un altra associazione. I nostri Soci (in 48 circa) hanno suonato a titolo gratuito (il presidente ha fatto ad ognuno compilare per correttezza, non per sfiducia, la gratuità) e tutta la gestione della serata è stata a carico dell'altra Associazione. Ora questa Associazione ci ha promesso (sono passati dei mesi) che ci farà una donazione liberale per acquistare degli strumenti musicali e un computer da mettere in inventario.
    1. Basta una ricevuta con scritto contributo volontario?
    2. A verbale del Consiglio Direttivo è meglio scrivere per cosa intendiamo usare questi soldi?

  29. Rispondi
    Judita

    Gentili Signori,
    Mi rivolgo a voi per chiedere un consulto.
    In forma privata parteciperò ad un evento (fiera) per promuovere un progetto. Per potere partecipare devo presentarmi all'evento come associazione,pertanto ho chiesto aiuto ad un associazione con la quale collaboro spesso. Per il progetto (che è tuttavia un iniziativa privata, slegata dall'associazione) vorrei organizzare una "raccolta fondi a offerta libera" sui social media. Questa servirebbe come aiuto per finanziare le spese di partecipazione all' evento. Mi chiedo se questo sia legale oppure quali sono le limitazioni imposte dalla legge.

    Ringrazio anticipatamente per l'attenzione e restando in attesa di un gentile riscontro porgo

    cordiali saluti

    J.R.

  30. Rispondi
    alfredo

    Vorrei sapere gli adempimenti fiscali di un Ente associativo non riconosciuto per organizzare una raccolta fondi

  31. Rispondi
    Donato

    Buongiorno, con riferimento alle prestazioni rese da un professionista con partita iva ad una associazione che ha solo codice fiscale e non partita iva in quanto non svolge attività commerciale ma solo attività istituzionale nei confronti dei soci, deve essere oggetto di ritenuta divenendo l'associazione sostituto di imposta del professionista con obbligo del 770 oppure possono essere effettuate alla stregua di un privato persona fisica con sola applicazione dell'iva ed esclusione della ritenuta?
    Grazie e buon lavoro

    • Rispondi
      TeamArtist

      Dipende dal tipo di partita iva. Normalmente, in ogni caso, tali prestazione sono oggetto di ritenuta con tutto quello che ne consegue.

  32. Rispondi
    Michele

    Buon giorno A brevissimo verrà registrata la nostra associazione culturare.Subito si incomincerà a lavorare per organizzare uno spettacolo musicale in teatro con allievi ex allievi e prof.del territorio. Il ricavato verrà devoluto al netto delle spese (teatro) ad associazione onlus (ricerca per la sla). Domande
    1. La nostra associazione può fare questa erogazione liberale alla onlus o altro ente?
    2. La quota potrà essere detratta portata a bilancio consuntivo?
    3. basta copia contabile bonifico e lettera di ringraziamento?
    I fondi saranno raccolti con vendita di biglietti.
    4. Devo utilizzare i biglietti siae?
    5. o basta una ricevuta (importo 5 eur cad)?
    6. I musicisti che offrono il loro operato gratuitamente, per poter suonare ed esibirsi devono essere soci?
    7. Bisogna far firmare loro qualche modulistica di accettazione?
    Grazie

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. Si
      2.3. No, anche perchè... detrarla DA COSA?
      4. Se fate uno spettacolo aperto al pubblico e avete partita iva...
      5. Io farei una spettacolo di raccolta fondi senza biglietti di ingresso siae, rilasciando solo ricevuta. Leggi qui.
      6. No
      7. Nel caso, la stessa che vale per tutti gli altri. Leggi qui.

  33. Rispondi
    fabio

    Salve,
    una attività commerciale ha donato alla associazione un televisore come premio per un concorso da noi organizzato.
    Il titolare mi chiedeva se posso emettere una qualche pezza giustificativa in modo che lui possa detrarre la donazione.
    Come ci si comporta in questi casi?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Fate una ricevuta per erogazione liberale pari al valore del Televisore.

  34. Rispondi
    Mara Finotti

    Salve, siamo una OdV iscritta al Registro reg. del Volontariato sez. A e B sez.Pavia ,con solo CFiscale. Ci occupiamo di promuovere l'inclusione dei bambini con disabilità. Per questo motivo vorremmo sapere se possiamo fare un'erogazione liberale alla Scuola, per contribuire all'acquisto di materiale didattico inclusivo e/o sostenere progetti inclusivi. Grazie in anticipo!!

    • Rispondi
      TeamArtist

      Assolutamente si.

  35. Rispondi
    Luca

    Ciao, sono tesoriere di una associazione ricreativa con solo codice fiscale.
    Organizziamo tornei di carte per i nostri soci. Spesso acquistiamo con i soldi dell'associazione premi per i tornei. Poichè la quota di iscrizione è molto bassa, capita che possiamo chiedere un contributo ai soci che partecipano ai tornei (due-tre euro al massimo). Ho quindi alcune domande:
    1) possiamo far comparire nelle entrate dell'associazione tali contributi, con la dicitura "contributo volontario socio per partecipazione a torneo di carte)?
    2) lo scorso anno abbiamo recuperato in tutto circa 800 euro dai contributi dei soci (effettuiamo in media 2 tornei a settimana). Pensate che tale cifra sia troppo alta e possa quindi esser ritenuta una fonte di reddito da un eventuale controllo delle autorità?

    Grazi in anticipo.
    Saluti. Luca

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. Si
      2. Una "fonte di reddito" per chi?
      A naso sarei tranquillissimo. Non vedo nulla di strano o irregolare.

  36. Rispondi
    Annalisa

    Buongiorno,
    una info per favore: la marca da bollo è da € 2,00 se porta la stessa data della ricevuta sulla quale viene apposta e da € 2,20 se è postdatata rispetto alla ricevuta o è aumentato il costo della marca da bollo da apporre su tutte le ricevute per importo superiore a € 77.47?
    Grazie!
    Annalisa

    • Rispondi
      TeamArtist

      Nessun aumento, è come ha scritto.

  37. Rispondi
    Andrea

    Salve, mi sono trovato con una ricevuta per un erogazione liberare superiore ai 77,47 euro.
    Ho letto i vari commenti che occorre applicare una marca da bollo da 2.20€ anzichè quella da 2.00€ poi la marca è post datata rispetto alla ricevuta.
    Volevo chiedervi per la marca da 2.20€, basta andare da un semplice tabaccaio e chiedere una marca da 2.20€ ?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Si.

      • Rispondi
        Andrea

        La marca va applicata solo alla ricevuta che va al socio o anche alla copia che tiene l'associazione ?
        Grazie

        • Rispondi
          TeamArtist

          Solo su quella che viene data, non sulla "figlia" chi si trattiene.

  38. Rispondi
    Liliana

    Gentilissimi,
    sono presidente di una ASD con solo codice fiscale. Una ASD con la quale collaboriamo (noi organizziamo attività subacquee, compresi corsi), mentre loro gestiscono un vero e proprio diving dove noi andiamo per effettuare le immersioni) ha deciso di comprare il defibrillatore e chiede a chi può di aiutarli con donazioni per raggiungere la cifra necessaria.
    1. Se vogliamo donare, ad esempio, 100 euro per questo motivo e come ASD Amici di Bolle, possiamo farlo in contanti (sarebbe una donazione da ASD ad ASD)? Ci rilascerebbero ricevuta della donazione.
    2. Prima di effettuare la donazione, è sufficiente che essa sia decisa dal Consiglio Direttivo o serve una delibera dell'Assemblea?
    3. è obbligatorio ricevere poi la lettera di ringraziamento per la donazione?

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. Si
      2. Si è sufficiente il direttivo
      3. No... se non per l'educazione!

  39. Rispondi
    michela

    Nel momento in cui un soggetto privato compie una erogazione liberale per una cooperativa onlus tramite bonifico bancario, quale causale deve mettere?
    E la Cooperativa quali documenti deve rilasciare al soggetto?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Ciao, ci occupiamo soltanto di Associazioni no profit..

  40. Rispondi
    Luca

    Salve, sono il legale rappresentante di una onlus regolarmente iscritta all'Anagrafe ed al momento abbiamo solo il codice fiscale.
    Desidero porre alla Vostra C.A. i seguenti quesiti:

    1. un'associazione onlus che riceve SALTUARIAMENTE donazioni sotto forma di piccole somme di denaro CONTANTE da non associati che vogliono sostenere le attività, che modello di ricevuta è più opportuno che prepari? esiste un modello per questo specifico tipo di ricevuta?

    Noi ci occupiamo di tutela e conservazione della natura, con uso di mezzi a motore:

    2. un'associazione onlus che vorrebbe fare attività istituzionali di questo tipo con non associati, potrebbe ricevere da questi dei contributi per il sostentamento di queste attività? (es.: campi-studio di volontariato come accade al WWF, in cui i partecipanti pagano una quota e partecipano concretamente alle attività per un periodo limitato (1-2 settimane);
    3. secondo voi per svolgere queste attività è opportuno prevedere apertura di partita iva?

    Luca

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. Donazioni generiche semplicissime.
      2. Erogazioni liberali? Si
      3. Avete in mente di vendere qualcosa?

      • Rispondi
        Luca

        si, abbiamo intenzione in futuro di vendere gadget e materiale per sostenere economicamente le nostre attività istitutive.
        In questo caso è obbligatoria la Partita I.V.A. e una gestione fiscale particolare?

  41. Rispondi
    APS ORGANIZZAZIONE TEMPO LIBERO

    Volendo fare una erogazione liberale ad una APS si deve:
    effettuare il bonifico bancario come persona privata;
    l'APS emette la ricevuta di ricezione alla persona;
    1. la persona cosa deve portare al commercialista, per la deduzione sul modello unico, entrambi le copie? (ricevuta e copia del bonifico?)
    2. l'APS dove deve mettere la marca da bollo, sulla ricevuta o bonifico? (es. bonifico di € 500,00)
    3. l'APS per le erogazioni liberali, deve fare una contabilità a parte?

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. Entrambe
      2. Sulla ricevuta
      3. No, sempre tutto nello stesso rendiconto.

  42. Rispondi
    Cristina

    Vorrei sapere se singole ditte o commercianti possono donarci materiali()es. pittura - colla-carta-materiali da decorare etc.) e/o attrezzature (computer -. tablet etc) per la realizzazione delle attività nei nostri servizi socio educativi rivolti a disabili adulti (sfa - cse). Siamo ONLUS e cooperativa sociale
    e quali regole deve seguire chi dona, se possibile farlo, per farci avere i materiali deve spedirceli per avere una attestazione dell'avvenuta donazione o basta una nostra ricevuta?

    • Rispondi
      TeamArtist

      E' sufficiente una vostra ricevuta

  43. Rispondi
    DANIELE FERRARI TONIOILO

    La ns scuola tennis riconosciuta dalla FIT deve emettere ricevute fiscali per i corsi tennis adulti facendo pagare l'iva o può rilasciare solo una ricevuta generica? grazie

    • Rispondi
      TeamArtist

      Se rivolte ai soci, è sufficiente ricevuta generica

  44. Rispondi
    Ludolfo

    Salve, sono il legale rappresentante di una fondazione.
    Una society intende farmi una erogazione liberale; chiede una lettera di ringraziamento.
    Noi (consiglio direttivo) intenderemmo:
    1. accettare con lettera di ringraziamento, sottoscritto da me; è necessaria anche firma di tutti i consiglieri?
    2. rendere nota la lettera di ringraziamento, sul sito istituzionale della fondazione. Tuttavia, io sono dubbioso, sulla pubblicazione, perché mi sembra una velata forma di pubblicità.
    Che ne pensate?

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. Non è necessaria
      2. Se indicate solo il nome di chi vi eroga questa donazione (senza quindi immagini, loghi o riferimenti simili) non ci sono problemi

      • Rispondi
        Ludolfo

        Mi sono spiegato male; intendevo dire, proprio pubblicare la lettera (indirizzata al Presidente della società che ci fa la donazione). Nella lettera ci sono i riferimenti del Presidente e della ragione sociale della società (dr Mario Rossi, Presidente Verdi Spa, via Bianchi 1). Nell'area sostenitori, ci sarebbe quindi il logo dell'azienda, con a fianco il link alla lettera.

        • Rispondi
          TeamArtist

          Se c'è il logo si tratta di pubblicità

  45. Rispondi
    Antonella

    Siamo iscritte nel registro delle Onlus per l'attività di cui all'art 10 comma 1 a.1 dgls 460/97 (assistenza sociale e socio-sanitaria), svolgiamo iniziative di supporto telefonico o per posta elettronica; incontri, sostegno morale; assistenza informativa e materiale su aspetti riguardanti talune patologie; consulenze; sostegno a progetti di ricerca sociale.
    il ministero vuole revocare l'iscrizione in quanto le considera solo informative e divulgative, non assistenziali in senso stretto.
    la domanda è
    esiste una definizione delle attività di assistenza sociale e socio-sanitaria?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Più di una, essendo ambiti di carattere regionale. Mi faccia capire una cosa: come avete saputo di questa volontà?

  46. Rispondi
    catia

    Se non emettiamo le ricevute il donatore (tutte persone fisiche in questo caso)come può portarle in detrazione nella dichiarazione dei redditi?
    Grazie

    • Rispondi
      TeamArtist

      Perchè non dovreste emettere la ricevuta?

  47. Rispondi
    catia

    Buongiorno,
    siamo una asd con solo cf, nel corso del 2015 abbiamo ricevuto delle donazioni con bonifico bancario con importo superiore ai 77,47 euro sia da soci che da non soci.
    Vorrei sapere:
    1) sulle ricevute si deve applicare la marca da bollo di 2 euro?;
    2) se la marca da bollo è postdatata di che importo deve essere?;
    3) per queste donazioni deve essere fatta una rendicontazione a parte che giustifichi in modo dettagliato il loro utilizzo?
    Grazie

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. Si ma... essendoci un bonifico, a che vi serve emettere una ricevuta?
      2. 2,20
      3. No

  48. Rispondi
    Bruno

    Buongiorno,
    siamo un'associazione no profit. Volevo chiedere: come giustifico un incasso derivante da offerte raccolte in una casettina, dove ovviamente non abbiamo rilasciato ricevute? Ho letto in internet che è possibile redigere una sorta di dichiarazione dove si specifica l'occasione e l'incasso....

    Sapete dirmi qualcosa?

    grazie Mille

    • Rispondi
      TeamArtist
    • Rispondi
      TeamArtist

      Il tema non è complessissimo. Diciamo che avrebbe dovuto pensarci PRIMA e non dopo però.
      Per questa volta quello che dovrebbe fare è aprire la cassettina durante un direttivo e verbalizzare, con tutti testimoni, il contenuto della stessa.
      La prossima volta invece cerchiamo di pensare un percorso diverso.

  49. Rispondi
    Luca

    BuonaserA,
    1. Un'associazione può effettuare una erogazione liberale nei confronti di una altra associazione?
    2. Se si,a fronte di un bonifico dobbiamo farci rilasciare una ricevuta generica?
    Ringraziando,
    Saluti

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. Si
      2. Essendo tracciato non è indispensabile. Preferirei una lettera di ringraziamento.

  50. Rispondi
    luca

    Salve, sono il presidente di un'asd. Abbiamo già ricevuto un paio di donazioni in denaro da parte di una srl, specificando che questo denaro serviva all'acquisto di materiali ben precisi, e abbiamo rilasciato ricevuta fiscale generica. Adesso vorremmo effettuare una raccolta fondi per l'acquisto del defibrillatore:
    1) è possibile farlo ricevendo più donanzioni differenti da diverse società?
    2) Inoltre vorrei sapere, se espongo un logo di un'azienda nella mia asd, ma questa non ha stipulato nessun contratto di sponsorizzazione (anche perchè non abbiamo p.iva) con noi, a cosa si va incontro?

    • Rispondi
      TeamArtist

      1) Sì.
      2) Si va incontro ad una sanzione, trattandosi di vera e propria sponsorizzazione.