Attendi...

Vuoi dormire sonni tranquilli, superare gli accertamenti…ed evitare le multe?

Cliccando su 'Scopri come evitare le multe' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Vuoi dormire sonni tranquilli, superare gli accertamenti ed evitare le multe?
Rimani sempre aggiornato, Diventa Fan di TeamArtist su Facebook!

I 9 SEGRETI per dirigere la tua associazione che nessuno ti dirà mai.

Cliccando su "Scarica la guida GRATIS" autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

30 ottobre 2015

Eppur si muove! Scopri i primi segnali di cambiamento nel mondo del calcio

Eppur si muove! Scopri i primi segnali di cambiamento nel mondo del calcio

E’ una grande opportunità che vogliamo dare a tutto il nostro sistema calcio”. Così il presidente della Figc Carlo Tavecchio inaugurando oggi a Firenze, allo stadio Bruno Buozzi, il primo Centro federale territoriale, un polo di eccellenza per la formazione tecnico/sportiva di giovani calciatori e calciatrici tra i 12 e i 14 anni.

Dalla città dove ha sede Coverciano, in attesa dell’apertura a inizio 2016 di altri Centri federali territoriali ad Ancona, Bari, Catanzaro e Oristano, decolla dunque un percorso che nei prossimi 5 anni punterà secondo i propositi a cambiare radicalmente l’attività del calcio giovanile italiano.I club professionisti hanno i loro vivai ma non bisogna dimenticare un bacino di 830.000 giovani.

Si tratta di un progetto innovativo che parte dall’analisi delle esperienze sviluppate dalle principali Federazioni europee e in particolare da quella tedesca, partita nel 2001, cui ci si è ispirati. Con un investimento di quasi 9 milioni di euro il progetto prevede entro il 2020 la nascita di 200 Centri in tutta Italia, con 3500 riunioni annuali, il monitoraggio di 150.000 ragazzi e 3500 ragazze, 30.000 ore di lavoro, il coinvolgimento di 1200 allenatori qualificati e di circa 10.000 arbitri, di qui la presenza oggi anche del presidente dell’Aia Marcello Nicchi.

A livello tecnico verranno incaricati un responsabile nazionale, 4/5 coordinatori interregionali e 20 regionali per monitorare i talenti più promettenti. A inaugurare il primo Centro sono scesi in campo oggi 100 calciatori Under 14 e 13 comprese 25 Under 15 femminili, tutti selezionati tra i club dilettantistici della zona.

Intanto viene presentato il neoeletto presidente della Lega calcio Dilettanti, Antonio Cosentino che commenta così il traguardo raggiunto: “Ringrazio tutti, è un momento di orgoglio per la dirigenza meridionale che per la prima volta raggiunge una posizione così importante. Il mio é un mandato di traghettamento fino alla conclusione del quadriennio 2012-2016, con l’obiettivo di unire tutta la Lega, che conta il 34% della forza federale, e far sì che ci sia una convergenza di lavoro per la crescita e valorizzazione dei giovani”.

Qui sotto puoi inserire una domanda gratuita sugli argomenti di questo post.

Se vuoi invece una soluzione specifica ad un problema della tua Associazione richiedi una consulenza privata.

Scrivi la tua domanda GRATUITA qui

*: campi obbligatori