Attendi...

Sei preoccupato per eventuali controlli fiscali nella tua Associazione?

Fissa subito una telefonata gratuita con noi per capire come possiamo aiutarti!

Cliccando su 'Invia' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Damiano Giovanni Dalerba -Consulente senior di TeamArtist
Difensore delle buone Associazioni indifese

Sei preoccupato per eventuali controlli fiscali nella tua Associazione?

Sei ancora in tempo per scoprire i problemi della tua Associazione?

Scrivi la tua email qui sotto:

Cliccando su 'Analizza gratis la tua associazione' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Rimani sempre aggiornato, Diventa Fan di TeamArtist su Facebook!

I 9 SEGRETI per dirigere la tua associazione che nessuno ti dirà mai.

Cliccando su "Scarica la guida GRATIS" autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

09 ottobre 2015

10 trucchi per scoprire se i tuoi collaboratori ti stanno mentendo

10 trucchi per scoprire se i tuoi collaboratori ti stanno mentendo

Tratto dahttp://www.comunicareconvincere.com/2014/07/linguaggio-del-corpo-bugie/

In tutte le organizzazioni umane, e quindi anche nelle Associazioni, ci sono persone che mentono. Anzi, semplifico: tutti noi mentiamo, per mille motivi diversi, a volte validissimi, altre meno.

E nelle Associazioni, anche i vostri soci lo fanno. Ma come puoi scoprirli? Eccoti allora qualche utile trucchetto:

1) Il bugiardo di solito non ama mantenere lo sguardo a contatto con il vostro, sa che è pericoloso: “Gli occhi sono lo specchio dell’anima”, pensa chi mente. Ma attenzione, non è sempre così, a volte i bugiardi che conoscono i segreti del linguaggio del corpo fanno il contrario. Cioè vi guarderanno fisso negli occhi!

2) La comunicazione non verbale dei mentitori è spesso strana, cioè evidenzia delle differenze rispetto al loro linguaggio del corpo mentre NON mentono. I mentitori a volte sono agitati, battono le palpebre degli occhi rapidamente e più spesso, sorridono meno e hanno piccoli cambiamenti nel tono di voce.

3) I bugiardi amano i dettagli, tendono a fornire informazioni aggiuntive spesso inutili senza che qualcuno gliele abbia chieste. Chi mente pensa che arricchire la sua storia la farà diventare più credibile.

4) Il linguaggio del corpo nei bugiardi spesso è contraddittorio. Per esempio se vi sta dicendo “ho dormito fuori per ragioni di lavoro” può darsi che faccia un leggero “no” con la testa, scuotendola appena a destra e a sinistra. In questo caso la comunicazione non verbale del mentitore dimostra che il suo corpo non conferma quello che dice con le parole.

5) I bugiardi sono sempre in “difesa”, spesso fanno tutto il possibile per portare l’attenzione dell’ascoltatore lontano da sé. Si arrabbiano se si mette in discussione la loro innocenza. Al contrario, le persone che dicono la verità reagiranno offendendosi, non arrabbiandosi.

6) Alcune persone sudano di più quando dicono una bugia. Gli esperti utilizzano la misura della traspirazione e della sudorazione nei test con il poligrafo (la macchina della verità) per riconoscere un bugiardo.

7) Attenzione ai contrasti! In altre parole, quando un uomo si comporta come se fosse felice, ma in realtà è molto arrabbiato per qualcosa, la sua vera emozione sarà rivelata in un lampo subconsciente di rabbia sul suo viso

8) Repetita Iuvant. Un altro dei modi più semplici per catturare i bugiardi è quello di chiedere loro di ripetere la storia che vi hanno appena raccontato. I mentitori non amano dover ripetere le loro menzogne

9) Si mente meglio a distanza. Le persone sono più propense a fare uso di e-mail e di sms per dire una bugia. Se qualcuno vi mente “sente” che il suo linguaggio del corpo nella menzogna potrebbe essere capito.

10) La menzogna non si prepara. I bugiardi, di solito, costruiscono la menzogna “in diretta”, al volo. Ecco perché la loro velocità nel parlare è più lenta del normale.

Infine un ultimo avvertimento: se una persona crede davvero alle bugie che racconta, non c’è modo di rilevare la falsità. Ma, a meno che tu non abbia a che fare con un bugiardo patologico o un attore bravissimo queste piccole dritte possono aiutarti a individuare meglio chi cerca di fregarti!

 

Qui sotto puoi inserire una domanda gratuita sugli argomenti di questo post.

Se vuoi invece una soluzione specifica ad un problema della tua Associazione richiedi una consulenza privata.

Scrivi la tua domanda GRATUITA qui

*: campi obbligatori

 

2 risposte a “10 trucchi per scoprire se i tuoi collaboratori ti stanno mentendo”

  1. Rispondi
    Sonia

    Buonasera,avrei bisogno di avere una delucidazione riguardo la quota Associativa che i Soci versano ad una Associazione Sportiva Dilettantistica, deve essere emessa ricevuta o basta semplicemente scriverla nella prima nota? Grazie anticipatamente

    • Rispondi
      TeamArtist

      Non è obbligatoria l'emissione di una ricevuta: pur con ciò noi consigliamo di farla comunque.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)