Attendi...

Sei preoccupato per eventuali controlli fiscali nella tua Associazione?

Fissa subito una telefonata gratuita con noi per capire come possiamo aiutarti!

Cliccando su 'Invia' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Damiano Giovanni Dalerba -Consulente senior di TeamArtist
Difensore delle buone Associazioni indifese

Sei preoccupato per eventuali controlli fiscali nella tua Associazione?

Sei ancora in tempo per scoprire i problemi della tua Associazione?

Scrivi la tua email qui sotto:

Cliccando su 'Analizza gratis la tua associazione' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Rimani sempre aggiornato, Diventa Fan di TeamArtist su Facebook!

I 9 SEGRETI per dirigere la tua associazione che nessuno ti dirà mai.

Cliccando su "Scarica la guida GRATIS" autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

20 ottobre 2016

Quali decisioni deve o può prendere il Presidente, il Consiglio Direttivo o l’Assemblea dei Soci?

Quali decisioni deve o può prendere il Presidente, il Consiglio Direttivo o l’Assemblea dei Soci?

Questa è una domanda che mi viene rivolta molto spesso ed è arrivata l’ora di dare una risposta a tutti, pubblica e definitiva. Può sembrare banale ma non lo è: sia perché a molte decisioni sono legate delle responsabilità (e quindi se vengono prese dall’organo sbagliato non hanno valore) sia perché sbagliare può voler dire anche perdere molto tempo sia nelle procedure che nella burocrazia che ne deriva.

ATTENZIONE! Molto di quello che è contenuto in questo articolo vale per il 90% delle Associazioni No Profit italiane. Il restante 10% ha uno Statuto-fai-da-te che probabilmente contiene delle regole diverse da quelle standard (e spesso tali da invalidarne lo status di no profit). Spesso vedo negli Statuti elenchi lunghissimi di cosa deve fare questo o quello: a volte sono proprio sbagliati (andando a distribuire in modo illecito le rispettive responsabilità) altre volte invece possono anche essere utili se, almeno, i soci andassero a rileggerli ogni tanto…

I 3 organi decisionali OBBLIGATORI di ogni Associazione No Profit

Che l’Associazione sia Sportiva Dilettantistica (ASD), di Promozione Sociale (APS), di Volontariato (OdV), ONLUS, Culturale Musicale/Teatrale/ Varia non cambia. Gli organi decisionali sono sempre questi 3: Assemblea dei Soci, Consiglio Direttivo e Presidente. Ma dove iniziano e dove finiscono le competenze e le responsabilità di ognuno di questi organi?

Prima di analizzarle una per una, vi do il:

==== PRINCIPIO GENERALE ====

1. L’Assemblea dei Soci è l’Organo di “indirizzo” -> che dà la direzione da prendere:  prende quindi le decisioni generali, strategiche. Come quali obiettivi raggiungere (legati allo Scopo Comune previsto dallo Statuto dell’Associazione) e con quali attività. Non ha senso che entri nel merito di come organizzare la singola attività. Esempio: l’Associazione ha come scopo sociale quello di promuovere la cultura musicale nell’infanzia. L’Assemblea dei Soci stabilirà gli obiettivi da raggiungere (quanti e quali corsi svolgere durante l’anno, quanti nuovi allievi raccogliere) e magari che venga organizzato un saggio di fine anno.

2. Il Consiglio Direttivo è l’Organo “esecutivo” -> che esegue le decisioni dell’Assemblea dei Soci: prende quindi le decisioni che permettono di realizzare le diverse attività indicate dall’Assemblea dei Soci. Esempio: per organizzare il Corso di flauto traverso serve trovare un insegnante e un’aula. Il Direttivo pubblica un annuncio per cercare l’insegnante e scrive al comune per trovare un’aula adatta. Fissa la retribuzione dell’insegnante e quindi il contributo dei soci per partecipare al corso. Entra quindi nel merito di come organizzare ogni singola attività e prende tutte le decisioni che hanno un importante impatto economico sull’Associazione.

3. Il Presidente è il responsabile legale dell’Associazione e Presi-ede (da Presi-dente) il Consiglio Direttivo: prende quindi le decisioni in merito all’organizzazione del Consiglio Direttivo. Quando convocarlo, con quale ordine del giorno etc etc. Rappresenta, in nome e per conto, sia l’Associazione in sè che l’Assemblea dei Soci. È lui quindi che apre e chiude conti correnti, che firma contratti e convenzioni, che rappresenta l’Associazione nei rapporti con i terzi.

==== LA GERARCHIA ====

Come avrai capito visto l’ordine i cui ho elencato gli organi decisionali, l’organo più importante è l’Assemblea dei Soci che, per questo motivo -> elegge il Consiglio Direttivo il quale a sua volta elegge al suo interno ->  il Presidente (il Presidente può anche essere eletto dall’Assemblea: io lo trovo scomodo ma non è illecito).

==== ENTRIAMO NEI DETTAGLI ====

L’Assemblea dei Soci (chi critica)

L’Assemblea dei Soci (composta da tutti i soci dell’Associazione maggiorenni ed in regola col pagamento della quota sociale minima obbligatoria per tutti) è il massimo Organo decisionale (si dice che è “sovrana” e cioè che comanda su tutta l’Associazione). Può quindi prendere ed imporre ogni decisione: dall’accendere un mutuo in Banca per costruire un ospedale, alla marca di sapone liquido per i bagni. Ma ci sono scelte che è indispensabile debba prendere, altre che sono utili ed altre ancora che sarebbero solo una perdita di tempo. Partiamo dalla scelte obbligatorie:

Assemblea Ordinaria dei Soci 

  • Si riunisce ogni anno almeno una volta (entro 4 mesi dalla chiusura dell’anno sociale) per discutere ed approvare il Rendiconto Economico Finanziario Annuale (REFA).
  • Alla scadenza del Consiglio Direttivo (che di norma non dovrebbe superare i 4/5 anni di vita) provvede ad una nuova elezione. NB: ha anche il potere di sfiduciare il direttivo ed eleggerne uno nuovo prima del tempo.

Assemblea StraOrdinaria dei Soci -> Si differenzia da quella ordinaria sia per i tempi di convocazione (maggior preavviso) sia per i numeri che servono per prendere le decisioni (sia in termini di soci che devono essere presenti sia in termini di voti favorevoli per decidere).

  • Decide sullo scioglimento dell’Associazione e sulla destinazione dell’eventuale patrimonio;
  • Decide sulle modifiche dello Statuto e sull’approvazione/modifica dei Regolamenti.

Il Consiglio Direttivo (chi “insegna”)

Il Consiglio Direttivo ha (come minimo) il compito specifico di approvare le richieste di iscrizione all’Associazione dei soci (potere non delegabile, come ho visto fare sbagliando tante volte, al Presidente o ad altri). Oltre ciò ha anche tutti i compiti esecutivi su tutte le scelte da prendere durante l’anno sociale, per raggiungere lo Scopo Sociale come da indicazione dell’Assemblea dei Soci. Prende le decisioni a maggioranza e in caso di pareggio, se è previsto dallo Statuto esplicitamente, il voto del Presidente vale doppio.

Il Consiglio Direttivo, composto solitamente in numero dispari da ALMENO 3 persone prevede per legge soltanto 2 figure obbligatorie al suo interno: il Presidente e 2 consiglieri. In molti statuti sono previste altre figure come Tesoriere, Segretario e VicePresidente. Vediamo i diversi compiti e poteri decisionali che hanno queste figure all’interno del Consiglio Direttivo.

  • Presidente: come detto Presie-de il Consiglio Direttivo, stabilisce luogo-data-ora delle riunioni e ne stabilisce l’ordine del giorno. A parte, di seguito nel Post, vedremo gli altri suoi poteri.
  • Segretario: manda le convocazioni del consiglio, redige i verbali e li invia a tutti i Consiglieri. In casi particolari li comunica anche ai soci (quando sono ritenuti di particolare importanza e che tutti ne debbano essere messi al corrente).
  • Tesoriere: incassa i soldi ed effettua i pagamenti, tiene in ordine la contabilità dell’Associazione, redige materialmente il REFA.
  • Consigliere: partecipa alle decisioni all’interno del Consiglio con diritto di voto (può non avere incarichi particolari e doversi limitare a votare).
  • Vice-Presidente: sostituisce il Presidente in caso di sua assenza temporanea.

NB: il Consiglio Direttivo ha anche il compito di approvare le richieste di iscrizione all’Associazione dei soci (potere non delegabile, come ho visto fare sbagliando tante volte, al Presidente o ad altri).

 Il Presidente (chi fa)

Come spiegato in altri post il Presidente è il Responsabile Legale dell’Associazione. A lui vanno tutte le rogne… ed è per questo che qualsiasi socio prima di criticarlo dovrebbe mettersi nei suoi panni. C’è un modo di dire molto volgare che esprime questo concetto che non scriverò, anche perchè ne ho trovato recentemente uno più elegante: “costruire le barricate con i mobili degli altri” oppure “essere generosi col portafogli altrui“.

Intanto: lo Statuto dell’Associazione può aver scritto al suo interno (a seconda di cosa avete voluto fare quando lo avete scritto) il Presidente può avere o meno i poteri di “ordinaria e straordinaria Amministrazione“. Non entro nel merito di cosa significhi perchè ci sono mille sentenze di giudici che dicono tutto e il contrario di tutto. Sappi soltanto che se il Presidente non ha i poteri di Straordinaria Amministrazione non potrà aprire un conto corrente senza una delibera del Consiglio Direttivo… (è l’unico caso pratico che abbia mai incontrato).

NB: se lo Statuto non prevede le figure di Segretario e Tesoriere (o queste cariche non sono state attribuite), il Presidente avrà su di sé i loro compiti.

 

La libertà di spesa del Presidente dei membri del Direttivo, dei soci e dei collaboratori

In teoria ogni spesa dovrebbe essere decisa dal Consiglio Direttivo PRIMA di essere fatta. Ma ci vuole buon senso. Posto che ogni spesa fatta coi soldi dell’Associazione (e ricordati che sconsiglio sempre di usare i contanti ma di lavorare con bancomat, carta di credito, assegni e bonifici in modo da avere tutto tracciato – al Fisco piace tantissimo che sia così) dovrebbe essere fatta direttamente dal Presidente o dal Segretario a seguito di una Fattura/Ricevuta Fiscale/ Scontrino INTESTATI all’Associazione (altrimenti potrebbero essere contestate come spese private fatte pagare all’Associazione come illecita ripartizione indiretta degli utili)… cosa fare se capita un’emergenza o un’occasione?

Facciamo degli esempi.

Il Presidente si trova al Centro Commerciale per i fatti suoi. Trova un’offerta di un gazebo a 300 euro che sa servire all’Associazione. È giusto che l’acquisti anche senza aver sentito il Direttivo.

Il Segretario si trova in una concessionaria per i fatti suoi. Vendono un Porsche Cayenne e lui pensa che si meriti di poter andare in giro a rappresentare l’Associazione con stile. Sarebbe un pazzo ad acquistarlo senza averlo deliberato in Direttivo.

L’insegnante di Flauto si trova in viaggio con i suoi allievi per un concerto. La macchina si rompe e devono dormire fuori. Si farà fare la fattura intestata all’Associazione dall’albergo e la spesa gli sarà rimborsata.

Un socio sta riparando la porta della sede dell’Associazione e deve comprare dei ricambi in ferramenta. Si farà fare la fattura intestata all’Associazione dal negoziante e la spesa gli sarà rimborsata.

 

 

 

Qui sotto puoi inserire una domanda gratuita sugli argomenti di questo post.

Se vuoi invece una soluzione specifica ad un problema della tua Associazione richiedi una consulenza privata.

Scrivi la tua domanda GRATUITA qui

*: campi obbligatori

 

39 risposte a “Quali decisioni deve o può prendere il Presidente, il Consiglio Direttivo o l’Assemblea dei Soci?”

  1. Rispondi
    patrizia campagna

    Buongiorno, il mio dubbio riguarda la possibilità di premiare i soci più collaborativi diminuendo loro la quota di iscrizione annuale all'associazione stessa. Secondo voi è possibile farlo e se si come evitare che i soci non premiati possano opporsi? grazie

    • Rispondi
      TeamArtist

      La quota associativa deve essere uguale per tutti. Eventuali riduzioni non devono riguardare la quota associativa


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  2. Rispondi
    Bruno

    Cortese sig Damiano sono il V.Pre. e attualmente facente funzioni del presidente dell’ Aero Club ASD senza fini di lucro.
    Le sarei grato se potesse darmi indicazioni in merito all’elezione dei Consiglieri essendo decadute tutte le cariche sociali.
    In sindesi secondo norma o prassi quale è il corretto rapporto tra numero di preferenze esprimibili e consiglieri da eleggere.
    Es: 5 consiglieri da eleggere quante preferenze max. esprimibili ? una , due , tre, cinque?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Se lo Statuto non specifica nulla e se non avete un regolamento attuativo ad hoc, si dice che l'Assemblea è sovrana e che quindi è l'Assemblea stessa a decidere il metodo di voto. Io suggerisco il metodo delle liste bloccate (cioè che si presenta una "squadra" - o più squadre se vi sono altre proposte - e si vota il pacchetto).


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  3. Rispondi
    Marco M.

    Buongiorno,
    nella nostra APS (di divulgazione scientifica e sostegno alla ricerca) vorremmo fare alcune modifiche nelle cariche all'interno del direttivo: il vice-presidente diventa segretario, il segretario diventa consigliere; un consigliere diventa vice presidente.
    Per fare questi cambiamenti basta una delibera del consigli direttivo e poi comunicazione a tutti i soci oppure occorre delibera dell'assemblea dei soci?
    Grazie e complimenti per il sito!

    • Rispondi
      TeamArtist

      Se sono decisioni interne al direttivo, non serve delibera assembleare


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  4. Rispondi
    Carla

    se l'associazione è già esistente si può modificare lo statuto e l'atto costitutivo mantenendo lo stesso Presidente e Tesoriere? se si, basta fare una comunicazione col modello eas?

    • Rispondi
      TeamArtist

      L'atto costitutivo non è modificabile, lo statuto si.
      Non serve rifare il modello EAS


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  5. Rispondi
    Mario Pagani

    All'interno di una Polisportiva , ogni sezione deve avere un suo consiglio direttivo ?? Quali figure istituzionali deve avere ogni sezione ??

    • Rispondi
      TeamArtist

      Se l'associazione è unica, saranno unici anche i suoi organi


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  6. Rispondi
    ala loredana

    Lo statuto prevede che il Consiglio Direttivo nomina i giudici procuratori delegati etc, visto che le elezioni di tutte le cariche sociali sono state rielette a giugno e solo il 26 ottobre il consiglio ha confermato queste figure, sono valide le decisioni assunte nel periodo di vacation da procuratori giudici delegati etc, considerato anche che nello statuto non vi è traccia di prorogation?
    grazie

    • Rispondi
      TeamArtist

      Certamente è discutibile ma, di norma, chi è in carica continua legittimamente a lavorare fino a quando non viene eletto un sostituto.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  7. Rispondi
    Maurizio Cattaneo

    In riferimento del 20 ottobre 2016, a mia domanda sulle elezioni in un motoclub, mi rispondete che l'assemblea elegge il direttivo, il quale a sua volta elegge il Presidente . Non è così. Lo statuto FMI indica che il Presidente lo elegge direttamente l'assemblea generale ( chi prende più voti ).Solo le restanti cariche le stabilisce il direttivo al suo interno con altra votazione. Come già anticipato, ciò è stabilito dallo statuto depositato presso la federazione e l'Agenzia delle entrate. Dato che vi siepe proposti come esperti, sono un pò deluso per la risposta e la scarsa attenzione, anche se è apprezzabile la cortesia e la celerità. Comunque grazie.

    • Rispondi
      TeamArtist

      Caro Maurizio. Lo Statuto di ogni ASD può prevedere clausole diverse. In particolare noi suggeriamo che sia il direttivo e non l'assemblea ad eleggere il Presidente per una questione di buon senso: in questo modo se viene a mancare o si dimette non è necessario procedere ad una nuova assemblea ma basta il Direttivo. So che la FMI nel facsimile che propone alle sue ASD ha scelto invece di far nominare il Presidente dall'assemblea: ma ti assicuro che non è un obbligo normativo... è solo una scelta.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  8. Rispondi
    Sara

    Sono la Presidente di una ASD e vorrei presentare le dimissioni da questo ruolo insieme a tutto il Consiglio direttivo. Lo statuto prevede che i membri del Consiglio direttivo, Presidente compreso, durino in carica un anno.
    Il prossimo mese ho indetto una Assemblea per discuterne e raccogliere candidature. La quasi totalità dei soci sono disinteressati all'attività sociale percui nessuno sembra interessato a candidarsi.
    Cosa può succedere l'anno prossimo quando il mio ruolo rimarrà vacante e nessuno si prenderà la responsabilità di occuparlo?
    L'Associazione dovrà chiudure?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Intanto: tu rimarrai comunque rappresentante legale (l'Associazione non può rimanere senza). Consiglio quindi di convocare una Assemblea straordinaria che preveda al primo punto l'elezione del direttivo e al secondo lo scioglimento dell'associazione. In questo modo se non si procede ad eleggere un nuovo direttivo si discute immediatamente la chiusura (la seconda è effetto della prima scelta).


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

      • Rispondi
        Adelchi FAVARETTO

        Relativamente al quesito di scioglimento di una associazione; mi è stato detto che un direttivo dimissionario non ha potere di scioglimento. Pertanto si deve fare rieleggere e successivamente procedere alla chiusura dell'associazione.
        Vorrei sapere se questa interpretazione è corretta o un eccesso di zelo.
        Grazie

        • Rispondi
          TeamArtist

          Lo scioglimento è un potere in mano solo all'Assemblea Straordinaria...


          Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
          - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  9. Rispondi
    Francesca r

    1. Può il presidente con poteri di ordinaria amministrazione licenziare un dipendente senza passare dal direttivo?
    2. Nel caso che armi ha lo stesso dipendente per difendersi?

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. A mio parere, si
      2. Quelli di legge. Può ricorrere al tribunale del lavoro.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  10. Rispondi
    Alberto Verducci

    Quali sono i documenti che deve tenere e compilare una Asd?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Dipende. Ha solo codice fiscale o anche partita Iva? Ha dei collaboratori? Come li retribuisce? Ti consiglio di venire al nostro corso per capire come gestire al meglio un'associazione. http://www.teamartist.com/blog/2016/10/17/vieni-al-corso-segreto-di-auto-difesa-fiscale-per-dirigenti-di-associazione/


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  11. Rispondi
    GIANPIERO

    MI HANNO ELETTO DA POCO pRESIDENTE PROVINCIALE , VORREI SAPERE SE POSSO PUBBLICARE I VOSTRI ARTICOLI, CONSIGLI SULLA PAGINA FB DEL COMITATO E SU QUELLO DELLA FEDERAZIONE, IN MODO DA RAGGIUNGERE QUIANTI PIù SOCI POSSIBILI.
    GRAZIE GIANPIERO

    • Rispondi
      TeamArtist

      Certamente.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  12. Rispondi
    ferruccio

    siamo una soc. di calcio, e abbiamo ricevuto un controllo fiscale dalla SIAE per il 2009/10 - 2010/11 - 2011/12- per i rimborsi forfettari avevamo prodotto un prospetto, per i vari periodi di imposta, contenente i nominativi con a fianco gli importi mensili, mai superiori ai 500 euro e le firme dei percipenti. A fronte di tale prospetto, non sono pero' state presentate le singole ricevute o autocertificazioni da parte dei percipenti. Ora per questo motivo ci hanno fatto decadere dalla 398/91e l'Ag. delle entrate ha provveduto a notificarci un avviso di accertamento per il primo anno, che stiamo pagando, e uno per il secondo, poi immaginiamo arrivera' pure il terzo. Chiediamo se per quello che ci e' stato notificato in questi giorni e il prossimo, e' possibile richiedere l'applicazione dell'art. 19 del D. Lgs- 158/2015 del 24 sett. 2015 ed il principio del "favor rei" a vantaggio delle A.S.D. anche stando alla Circolare n. 4/E del 04/03/16. Grazie.

    • Rispondi
      TeamArtist

      Possibile ma difficile... aver già accettato le tesi dell'agenzia pagando il primo accertamento, non aiuta.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  13. Rispondi
    rodolfo beato

    se fa un viaggio per l'associazione che lo ha autorizzato a farlo si fa fare una fattura dall'albergo intestata a lui può essere rimborsato?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Si, può essere rimborsato


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  14. Rispondi
    Toscano Mario

    Il Ministero della salute ha posticipato al 30 Novembre l'obbligo dell'utilizzo del defribillatore in ogni momento dell'attività sportiva di una Associazione.
    Si chiede: è possibile obbligare, oggi, indipendentemente dalla proroga, le Associazioni ad avere a disposizione nel corso degli incontri di campionato il defribillatore con relativo addetto?
    Colgo l'occasione per porgere un vivo grazie per quanto fate e farete per le Associazioni.

    • Rispondi
      TeamArtist

      Certamente. Ogni federazione può adottare le proprie regole per i propri campionati.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  15. Rispondi
    Paolo Pasquinelli

    Vi scrivo in qualità di responsabile amministrativo di una ASD.
    La nostra ASD nel 2014, ha approvato in assemblea e all’unanimità, la proposta di ricercare una sede sociale propria ed autonoma.
    Nel 2015 ha acquisito, in comodato d’uso, una casa colonica da adibire a sede sociale.
    Per renderla abitabile e confortevole erano necessari vari interventi di manutenzione.

    Per far fronte a questi interventi, in assemblea, a grande maggioranza, è stato approvato un contributo di €10,00 mensili per ogni associato, oltre la quota annuale di €60,00 , corrisposta già da qualche anno.

    Uno dei nostri associati, pur favorevole alla nuova sede si è sempre dichiarato contrario al contributo mensile, che ha comunque pagato nel 2015 e nel 2016, rifiutandosi di pagarlo per la moglie, anche se regolarmente iscritta da più anni al nostro sodalizio.
    Questo fatto ha trascinato altri soci (10) a non corrispondere la mensilità convenuta, mentre la maggioranza continua a corrispondere puntualmente ogni mese quanto stabilito.

    A mio avviso e su quanto segue chiedo il vostro parere,
    a) l’approvazione dell’assemblea della quota da €60,00 oltre al contributo mensile di € 10,00, deve intendersi come quota associativa annuale di €180,00 anche se distribuita su 13 rate (12 da € 10,00 ed una di € 60,00).
    Per cui trattandosi di una decisione assembleare, i soci contrari (un vera minoranza) dovrebbero comunque adeguarsi alle decisioni della maggioranza e corrispondere quanto stabilito.
    b) Possiamo considerare morosi i soci che non pagano il contributo fissato?
    c) Possiamo obbligarli ai pagamenti arretrati e come ?
    d) Possiamo emettere un provvedimento di espulsione?
    e) Con quali modalità ? E’sufficiente una lettera del Consiglio Direttivo o un’assemblea ordinaria o straordinaria?

    Restando in attesa di un vostro riscontro, ringraziamo fin d’ora per quanto ci risponderete.

    Buon lavoro
    Paolo Pasquinelli

    • Rispondi
      TeamArtist

      a) Concordo ma si dovrebbero leggere i relativi verbali.
      b) fatto salvo a), si
      c) Minacciando l'espulsione
      d) si
      e) Bisogna vedere cosa c'è scritto a Statuto


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  16. Rispondi
    Claudia

    Salve,
    1. è possibile che in una APS, il cui statuto prevede oltre al Presidente le cariche di Tesoriere, Segretario e VicePresidente, ad un solo consigliere siano attribuiti sia i compiti di tesoriere che di segretario?
    2. In caso contrario è da ritenersi vacante una delle due posizioni?
    Grazie Claudia

    • Rispondi
      TeamArtist

      1. dipende da come è scritto lo statuto. Possibile è possibile.
      2. Si.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  17. Rispondi
    Maurizio Cattaneo

    In riferimento alla elezione del Presidente, faccio notare che il Presidente di un moto club deve essere eletto direttamente dall'assemblea, come da Statuto approvato dalla Federazione Motociclistica Italiana e registrato alla agenzia delle entrate. Non credo che possa essere eletto all'interno del Consiglio. Ciò farebbe comodo per evitare che un gruppetto dell'ultima ora, per il solo fatto di essersi tesserato nell'anno delle elezioni, facesse cartello per farsi un presidente ( non ci vogliono grandi numeri, essendoci anche motoclub con pochi associati ) stravolgendo una società. Noi avremmo preferito anche alcuni filtri ( esempio : il presidente può essere eletto purchè iscritto nei 5 anni precedenti e consucutivi alle votazioni ), ma ciò non è consentito perchè si dovrebbe modificare lo statuto, che deve essere approvato falla federazione. Gradirei un commento

    • Rispondi
      TeamArtist

      Non capisco il tema. L'Assemblea elegge il direttivo. Il direttivo al suo interno si elegge il Presidente (che comunque non può che essere scelto che tra i consiglieri eletti dall'assemblea stessa). Come può un gruppetto dell'ultima ora fare cartello in un caso e non nell'altro?


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  18. Rispondi
    Associazione tuUnica

    Buonasera,
    Grazie e spiegato in modo dettagliato.
    Nel nuovo anno mi faro' "sentire" per approfondire e trovare il "modo piu' corretto" con Voi.

    Associazione tuUnica
    333/4026039
    Www.tuunica.it

  19. Rispondi
    Ilaria

    Buongiorno e se l'assemblea dei soci se ne strabatte e non viene mai nessuno alle Assemblee, che si fa? I miei soci, manco alle mail si degnano di rispondere, ma la tessera la rinnovano ogni anno. Penso quindi che faccia loro piacere, far parte dell'Associazione, ma deduco che non siano interessati a partecipare. Da poco abbiamo pure fatto un sondaggio per capire se siano soddisfatti delle attività organizzate, beh su 52 in 11 hanno risposto e tutti con buoni voti. Bah, sinceramente non sappiamo più cosa inventarci. Abbiamo organizzato anche una cena per il mese di novembre: nessuna risposta. Che dobbiamo fare? E' frustrante questa situazione, perché non ci da soddisfazioni.

    • Rispondi
      TeamArtist

      Capisco... purtroppo ogni Associazione, in questo, è diversa. Saper motivare le persone non è facile... come non è facile saper costruire un gruppo. Sicuramente costruire delle attività da fare tutti insieme nel tempo è molto importante.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)