Attendi...
TeamArtist Tour - Blinda la tua Associazione

Vuoi dormire sonni tranquilli, superare gli accertamenti…ed evitare le multe?

Cliccando su 'Scopri come evitare le multe' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Vuoi dormire sonni tranquilli, superare gli accertamenti ed evitare le multe?

Vuoi dormire sonni tranquilli, superare gli accertamenti…ed evitare le multe?

Cliccando su 'Scopri come evitare le multe' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Vuoi dormire sonni tranquilli, superare gli accertamenti ed evitare le multe?
Rimani sempre aggiornato, Diventa Fan di TeamArtist su Facebook!

I 9 SEGRETI per dirigere la tua associazione che nessuno ti dirà mai.

Cliccando su "Scarica la guida GRATIS" autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

20 dicembre 2016

Obbligo dei defibrillatori nelle ASD: tutto spostato a giugno 2017

Obbligo dei defibrillatori nelle ASD: tutto spostato a giugno 2017

Confermato il rinvio dell’obbligo dei defibrillatori a Giugno 2017 anche dalla Camera dei Deputati.

Ora è ufficiale: “al fine di consentire nei Comuni di cui allegato 1 e 2 il completamento delle attività di formazione degli operatori del settore dilettantistico circa il corretto utilizzo dei defibrillatori semiautomatici, l’efficacia delle disposizioni in ordine alla dotazione e all’impiego da parte delle società sportive dilettantistiche dei predetti dispositivi, adottate in attuazione dell’articolo 7, comma 11, del decreto legge 13 settembre 2012, n. 158, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2012, n. 189, è sospesa fini alla data del 30 giugno 2017“. La pubblicazione del provvedimento è avvenuta con l. 15 dicembre 2016, n. 229, pubblicata in G.U. n. 294 del 17 dicembre.

Questa è l’ennesima conferma di quello che continuiamo a dire da anni: il Decreto Balduzzi venne scritto coi piedi, lasciando lo spazio ad interpretazioni molto diverse sulle reali intenzioni da parte degli estensori.

Siamo infatti assolutamente convinto (non da oggi, ma da allora) che se al legislatore fosse stata realmente a cuore la salute degli atleti avrebbe prima di tutto reso obbligatoria la formazione di primo soccorso per tutti gli istruttori/allenatori d’Italia e solo POI i defibrillatori.

Siamo quindi nel paradosso che chi è contatto continuo con gli sportivi non sia obbligato ad avere tale nozioni (fondamentali) bensì si debba avere e saper usare un DAE… Senza contare i punti deboli del decreto che sono la REALE causa dei continui rinvii: non si entrò nel merito degli sport “acquatici”, degli sport “in movimento”, degli sport folkloristici (penso a quelli della FIGEST), non si ebbe il coraggio di dire chiaramente che l’obbligo doveva essere dei proprietari degli impianti sportivi e non delle singole realtà, si fece confusione tra “Società” ed “Associazioni”.

Non si ebbe la voglia di prendere l’elenco degli sport contenuti nel registro del Coni e di fare una valutazione caso per caso (attività che noi abbiamo fatto e proposto con l’ausilio di migliaia di ASD in Italia: ad oggi inascoltati).

Con molta tristezza quindi se dobbiamo scegliere tra lo schierarci coi “retropensieristi” – coloro che ritengono il decreto Balduzzi non venne scritto per tutelare gli sportivi ma per favorire i produttori e rivenditori dei DAE – e i “benpensanti” – coloro che sono convinti che il fine ultimo fosse il bene dei cittadini italiani – ci schieriamo con i primi. I Presidi Sanitari sono un argomento talmente serio da meritare una legge seria e non quello scarabocchio normativo del “Decreto Balduzzi”.

LA BUFALA: ma questo provvedimento vale per tutti i comuni italiani o solo per i Comuni colpiti dal Sisma?

Come chiarito dal Ministero della Salute prima (dandoci ragione, poichè da subito TeamArtist aveva sostenuto questa lettura), e dal Coni poi, il provvedimento riguarda TUTTE le società sportive di TUTTI i comuni italiani.

Coni rinvio obbligo defibrillatori ASD giugno 2017

Coni rinvio obbligo defibrillatori ASD giugno 2017

Qui sotto puoi inserire una domanda gratuita sugli argomenti di questo post.

Se vuoi invece una soluzione specifica ad un problema della tua Associazione richiedi una consulenza privata.

Scrivi la tua domanda GRATUITA qui

*: campi obbligatori

 

4 risposte a “Obbligo dei defibrillatori nelle ASD: tutto spostato a giugno 2017”

  1. Rispondi
    domenico melidon

    ma la responsabilità rimane lo stesso in caso di decesso ??

    • Rispondi
      TeamArtist

      Non capisco la domanda. Puoi provare a riformularla?


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  2. Rispondi
    Michela

    Vi scrivo per chiedervi se e' stato chiarito se l'obbligo dell'uso dei defribbilatori sia a carico delle sole società sd e prof o sia esteso anche alle asd. Dalla lettura del decreto io trovo solo "società " e non "enti" o altra definizione che faccia rientrare nel suddetto obbligo anche le associazioni sportive dilett. Ho fatto un quesito all'ASL di nostra competenza (La Spezia) ma sto attendendo ancora una risposta. Buon lavoro e grazie

    • Rispondi
      TeamArtist

      Purtroppo ancora no...


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)