Attendi...

Sei preoccupato per eventuali controlli fiscali nella tua Associazione?

Fissa subito una telefonata gratuita con noi per capire come possiamo aiutarti!

Cliccando su 'Invia' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Damiano Giovanni Dalerba -Consulente senior di TeamArtist
Difensore delle buone Associazioni indifese

Sei preoccupato per eventuali controlli fiscali nella tua Associazione?

Sei ancora in tempo per scoprire i problemi della tua Associazione?

Scrivi la tua email qui sotto:

Cliccando su 'Analizza gratis la tua associazione' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Rimani sempre aggiornato, Diventa Fan di TeamArtist su Facebook!
Comincia la tua prova gratuita di 14 giorni.

Prova TeamArtist per 14 giorni GRATIS

Devi compilare questo campo
Email non vailda

Cliccando su 'Prova gratuita' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Hai già richiesto una demo con questa email!

Probabilmente stai cercando di entrare in una tua vecchia demo.

14 ottobre 2015

Insegna ai tuoi soci 7 trucchi per vivere più a lungo, per 3 di questi serve la tua Associazione!

Insegna ai tuoi soci 7 trucchi per vivere più a lungo, per 3 di questi serve la tua Associazione!

Dall’Inghilterra arriva un nuovissimo studio che ci spiega quali linee guida seguire per vivere più a lungo.

Prima di vedere nel dettaglio cosa fare e cosa è meglio non fare, bisogna però premettere che le 7 regole che trovi qui sotto sono frutto di uno studio durato 12 anni e che ha coinvolto oltre 380.000 persone di 9 paesi europei.

Il risultato sono piccoli atti quotidiani e alcuni consigli sullo stile di vita che, se seguiti, possono abbassare il rischio di malattie cardiache, respiratorie e persino tumorali (in Italia rispettivamente la seconda, terza e prima causa di morte).

Lo studio, pubblicato sulla rivista di settore Journal of Clinical Nutrition, ha confermato ciò che da tempo diverse ricerche continuano a sostenere: ovvero che rendere più corretto ed equilibrato il proprio regime alimentare, restando fisicamente attivi, consente di mantenere un sistema immunitario forte, di proteggersi contro tutta una serie di malattie mortali e prolungare così di diversi anni la propria vita. E tutto questo è possibile anche grazie a te che metti il tuo tempo e la tua professionalità a disposizione di tanti ragazzi aiutandoli a tenersi attivi ed in forma.

Sta di fatto che questo ampio studio europeo è il primo a mostrare che vi è una forte correlazione tra il seguire i consigli degli esperti e un ridotto rischio di morire di cancro, malattie circolatorie e malattie respiratorie.

Le 7 regole d’oro riducono del 50% la probabilità di morire a causa di una malattia respiratoria, del 44% di essere vittima di una patologia cardiovascolare e del 20% quella di avere a che fare con una forma mortale di cancro. Ed eccole finalmente:

1) essere, per quanto possibile, in forma senza arrivare al sottopeso. Già da sola questa regola riduce la probabilità di decesso del 22%;

2) praticare attività fisica di tipo aerobico per almeno 30 minuti (meglio 40) ogni giorno;

3) limitare il consumo di alimenti ad alta densità energetica, ovvero, bevande zuccherate e cibi con un elevato contenuto di grassi o zuccheri aggiunti;

4) consumare cibi ricchi di fibre come ortaggi, frutta, cereali di tipo integrale e legumi. Consigliabili cinque porzioni al giorno di frutta e verdura, per quanto concerne i cereali integrali è bene consumarli a ogni pasto. Una abitudine in grado di ridurre il rischio di mortalità del 21%;

5) ridurre il consumo di carni rosse, agnello e maiale, nonché quelle lavorate come i salumi, non superando la dose di 500 grammi di peso cotto alla settimana;

6) moderare l’uso di bevande alcoliche: al giorno un massimo di due bicchieri per gli uomini e uno per le donne;

7) ed infine un consiglio per le donne: le neomamme dovrebbero allattare al seno in modo esclusivo fino almeno ai sei mesi. Quest’ultimo punto, in base alle ricerche condotte a livello europeo e internazionale, sembrerebbe essere considerato tra i più importanti per la salute cardiovascolare delle donne (riduzione del rischio del 17%), e per la prevenzione del cancro al seno (riduzione del 10%).

Riassumendo, questo è il primo studio che dimostra come dei piccoli cambiamenti al proprio stile di vita possono produrre grandi cambiamenti nella qualità e nell’aspettativa di vita.

Alcune cose che hai letto sopra possono essere integrate nell’attività della tua associazione? Ora che sai a cosa stare attento pensi di cambiare i tuoi comportamenti? Facci sapere se e cosa cambierai ora!

Qui sotto puoi inserire una domanda gratuita sugli argomenti di questo post.

Se vuoi invece una soluzione specifica ad un problema della tua Associazione richiedi una consulenza privata.

Scrivi la tua domanda GRATUITA qui

*: campi obbligatori