Attendi...

Sei preoccupato per eventuali controlli fiscali nella tua Associazione?

Fissa subito una telefonata gratuita con noi per capire come possiamo aiutarti!

Cliccando su 'Invia' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Damiano Giovanni Dalerba -Consulente senior di TeamArtist
Difensore delle buone Associazioni indifese

Sei preoccupato per eventuali controlli fiscali nella tua Associazione?

Sei ancora in tempo per scoprire i problemi della tua Associazione?

Scrivi la tua email qui sotto:

Cliccando su 'Analizza gratis la tua associazione' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Rimani sempre aggiornato, Diventa Fan di TeamArtist su Facebook!

I 9 SEGRETI per dirigere la tua associazione che nessuno ti dirà mai.

Cliccando su "Scarica la guida GRATIS" autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

13 gennaio 2016

Falsa ONLUS a Taranto, scoperta un’altra impresa travestita da Associazione

Falsa ONLUS a Taranto, scoperta un’altra impresa travestita da Associazione

La Direzione territoriale del lavoro di Taranto ha scoperto in un comune della provincia, a seguito di accertamenti svolti da ispettori del lavoro e carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro, una finta ONLUS che da circa cinque anni gestiva una casa-alloggio per anziani con modalità del tutto riconducibili ad attività di tipo commerciale.

Ufficialmente l’associazione avrebbe reso il servizio di assistenza agli anziani, assicurando vigilanza, pulizie e somministrazione di pasti e farmaci. Per sua stessa natura tale attività sarebbe dovuta essere gratuita e svolta esclusivamente su base volontaristica dei soci che liberamente e spontaneamente avrebbero prestato i loro servizi assistenziali.

Nella realtà però, secondo quanto appurato, è stato dimostrato che la struttura accoglieva più ospiti, parzialmente o totalmente non autosufficienti, del limite consentito oltre che un corrispettivo economico per ospite (pure documentato da ricevute!).

Come peraltro confermato anche da un proficuo scambio di dati con la Guardia di Finanza, è stato rilevato che tutti i servizi della struttura, sono stati svolti anziché da volontari da un gruppo di lavoratori privi di specializzazione o titolo alcuno, che organizzati in turni di lavoro, come comprovato dai registri di presenze, svolgevano differenti mansioni tra cui quella d’assistenza socio-sanitaria.

A fronte di tali prestazioni di lavoro di natura subordinata, fuori da ogni disposizione normativa, erano erogate retribuzioni simulate da rimborsi spese (da 350 a 1.300 euro) mensili variabili in relazione alla presenza giornaliera a fronte delle numerose ore di lavoro prestate, peraltro senza osservare alcun tipo di riposo come normato dalla Legge in queste situazioni.

Qui sotto puoi inserire una domanda gratuita sugli argomenti di questo post.

Se vuoi invece una soluzione specifica ad un problema della tua Associazione richiedi una consulenza privata.

Scrivi la tua domanda GRATUITA qui

*: campi obbligatori

 

5 risposte a “Falsa ONLUS a Taranto, scoperta un’altra impresa travestita da Associazione”

  1. Rispondi
    Luigi

    Buongiorno,
    Può un Gruppo Sportivo Onlus, che da statuto promuove lo sport per disabili, effettuare attività riabilitativa in una palestra che ha in gestione dal comune? Con relativi introiti?
    Grazie

    • Rispondi
      TeamArtist

      Direi che nulla lo impedisce.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

      • Rispondi
        Luigi

        Ma la riabilitazione non si dovrebbe fare in strutture sanitarie convenzionate? Non mi risulta che una palestra lo sia! L'attività di riabilitazione non è una attività sanitaria e commerciale? Una onlus dovrebbe promuovere il suo fine sociale con il volontariato o comunque senza richiedere alcun pagamento per le prestazioni che esegue.Mi sbaglio?

  2. Rispondi
    Paola

    La mia ASDorganizza più che altro corsi di ballo riservati ai soci, i quali versano un contributo di rimborso spese per l’insegnante, libero professionista dotato di partita iva, che emette ft. all’associazione per le sue prestazioni.
    Il quesito sarebbe: può il libero professionista in questione essere nominato (chiaro dall’assemblea soci come prevede lo statuto) PRESIDENTE della stessa A.S.D.?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Certamente.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)