Attendi...

Sei preoccupato per eventuali controlli fiscali nella tua Associazione?

Fissa subito una telefonata gratuita con noi per capire come possiamo aiutarti!

Cliccando su 'Invia' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Damiano Giovanni Dalerba -Consulente senior di TeamArtist
Difensore delle buone Associazioni indifese

Sei preoccupato per eventuali controlli fiscali nella tua Associazione?

Sei ancora in tempo per scoprire i problemi della tua Associazione?

Scrivi la tua email qui sotto:

Cliccando su 'Analizza gratis la tua associazione' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Rimani sempre aggiornato, Diventa Fan di TeamArtist su Facebook!
Comincia la tua prova gratuita di 14 giorni.

Prova TeamArtist per 14 giorni GRATIS

Devi compilare questo campo
Email non vailda

Cliccando su 'Prova gratuita' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Hai già richiesto una demo con questa email!

Probabilmente stai cercando di entrare in una tua vecchia demo.

26 agosto 2016

TERREMOTO: attenzione alle TRUFFE delle FALSE Associazioni No Profit

TERREMOTO: attenzione alle TRUFFE delle FALSE Associazioni No Profit
Nelle ultime ore stiamo assistendo ad una vera e propria esplosione di aiuti collettivi per le persone che stanno vivendo la tragedia del Terremoto nelle Marche e nel Lazio.Davanti a tragedie di queste proporzioni noi italiani sappiamo essere persone meravigliose e quasi tutti vorremmo tele-trasportarci su quelle macerie e scavare anche con le nostre mani per tirar fuori chi è ancora intrappolato. Ma sappiamo di non poterlo fare e che, anzi, saremmo solo di intralcio.Invece ci sono pochissimi che non aspettano altro che queste tragedie per truffare e guadagnarci quanto più possibile.  Chi non ricorda lo scandalo dei 5 milioni di euro di donazioni che non sono mai arrivati nelle tasche dei terremotati, all’indomani del terremoto in Abruzzo? Dove erano (e sono) finiti i 15 milioni di euro che generosamente gli italiani e non solo avevano donato in beneficenza ai terremotati dell’Emilia Romagna (anche qui non dobbiamo dimenticare la lunga battaglia dei sindaci emiliani che davanti alle telecamere urlavano di non “aver visto un euro per la ricostruzione post terremoto”)?I TRUFFATORI sanno bene che in questo momento chiunque nel proprio piccolo vorrebbe cercare di contribuire ad alleviare le sofferenze dei terremotati attraverso donazioni anche di denaro. Per questo sono già all’opera cercando di ottenere soldi da noi… peggio degli sciacalli che rubano nelle case inagibili.

 

A chi non fare donazioni in denaro – come si presenta il truffatore

Mai a singole persone che si spacciano per persone di cuore. ATTENZIONE: il truffatore non si veste mai da tale. Spesso si traveste invece con una “divisa” per abbindolarci: si vestono da preti, frati, suore oppure da medici e infermieri o ancora da poliziotti, finanzieri, carabinieri etc etc.

Mai ad Associazioni di cui non sei più che certo. Una Associazione seria la puoi riconoscere da questi aspetti:

  1. Indica esattamente come si chiama e dove ha sede. Cercala su Google e Facebook, vai a vedere come si presenta (se in modo professionale o da scappato di casa: su Facebook puoi vedere le recensioni, quanti like hanno, quante persone interagiscono davvero con loro etc etc) e se fornisce l’indirizzo della propria sede e del proprio telefono. Vai a vedere su Google Street View come si presenta la sede e prova a chiamarli al telefono per vedere se e come ti rispondono per presentarsi.
  2. Indica il proprio codice Fiscale e Partita Iva. Controlla col servizio della Agenzia delle Entrate se esistono realmente e poi controlla su Google che non lo abbiano “rubato” a qualcun altro.
  3. Ti chiede di fare una donazione tracciata, attraverso un bonifico su conto corrente dedicato all’emergenza terremoto.
  4. Controlla su Google se altri siti parlano di loro (attenzione: i truffatori più in gamba pilotano i risultati almeno delle 2 prime pagine… guarda dalla terza in poi).
  5. Controlla se sono presenti su siti istituzionali (Comuni, Regioni, Province etc etc).

 

A chi fare donazioni in denaro

La certezza di chiunque faccia una donazione dovrebbe essere sempre quella che effettivamente tutto vada a finire nelle mani giuste, ovvero di chi è rimasto senza famiglia, senza casa. I social network sono invasi da appelli e da eventi che parlano di raccolte fondi. Tutte iniziative lodevoli, ma anche in questo caso la parola d’ordine è occhio allo truffa, per cui il consiglio è sempre quello di fare donazioni tramite enti che riteniamo attendibili come:

  • Comuni -> controlla sui loro siti ufficiali (che finiscono .gov.it) che l’iban sia corretto;
  • Protezione Civile -> Mandate un SMS al numero 45500 (valore 2 euro). Sarà attivo fino al 30 settembre 2016
  • Croce Rossa -> Sul sito della Croce Rossa Terremoto, alla voce Dona online è possibile donare direttamente. Oppure tramite IBAN: IT40F0623003204000030631681 utilizzando la causale “Terremoto Centro Italia” o ancora chiamare il numero solidale 06 5510, dedicato al servizio donazioni in denaro. Inoltre, in collaborazione con Poste Italiane è stato istituito un nuovo conto corrente ad hoc, intestato “Poste Italiane con Croce Rossa Italiana – Sisma del 24 agosto 2016″. Il codice IBAN è IT38R0760103000000000900050.
  • Associazioni fidate (vedi sopra).

 

Cosa non serve oggi – cosa servirà invece domani

Cerca di essere lucido e intelligente. L’Italia del 2016 è un paese ricco ed avanzato. Oggi non mancano né attrezzature, né uomini, né mezzi, né professionalità, né soldi per fare quello che serve. Non solo, anche nelle prossime settimane e mesi per tutte le emergenze il Governo metterà sicuramente a disposizione tutti i soldi e risorse necessari.

Il problema invece sarà nei prossimi anni, con la ricostruzione. Sarà allora che i TUOI soldi serviranno.

 

Segnalaci eventuali casi sospetti!

Lo puoi fare col form qui sotto. Provvederemo a fare tutti i controlli del caso ed a informare gli organismi di polizia.

 

 

Ringrazio Dominella Trunfio del sito Greenme.it per gli utili spunti di riflessione.

Qui sotto puoi inserire una domanda gratuita sugli argomenti di questo post.

Se vuoi invece una soluzione specifica ad un problema della tua Associazione richiedi una consulenza privata.

Scrivi la tua domanda GRATUITA qui

*: campi obbligatori

 

Una risposta a “TERREMOTO: attenzione alle TRUFFE delle FALSE Associazioni No Profit”

  1. Rispondi
    andrea

    Seguite la vicenda di Coemm e Maurizio Sarlo. Pare essere, anche se è difficile trovare prove, uno schema piramidale che promette 1500 euro al mese a fronte di un euro al mese.
    Di recente hanno anche comunicato di aver stanziato 100 milioni di € (si, 100 milioni) per Amatrice, e hanno comunicato un iban dove raccoglieranno ulteriori donazioni.
    Riporto da un post di Sarlo: Emergency Etichal Fund -
    IT47N0335901600100000145659
    Causale: libera donazione Terremoto Italiano del 24/08/206
    Notare "etich" anziché ethic, errore ripetuto più volte.
    Il forum che sta "indagando" su di loro è questo: https://www.investireoggi.it/forums/threads/clemm-coemm.88107/