Attendi...

Sei preoccupato per eventuali controlli fiscali nella tua Associazione?

Fissa subito una telefonata gratuita con noi per capire come possiamo aiutarti!

Cliccando su 'Invia' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Damiano Giovanni Dalerba -Consulente senior di TeamArtist
Difensore delle buone Associazioni indifese

Sei preoccupato per eventuali controlli fiscali nella tua Associazione?

Sei ancora in tempo per scoprire i problemi della tua Associazione?

Scrivi la tua email qui sotto:

Cliccando su 'Analizza gratis la tua associazione' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Rimani sempre aggiornato, Diventa Fan di TeamArtist su Facebook!

I 9 SEGRETI per dirigere la tua associazione che nessuno ti dirà mai.

Cliccando su "Scarica la guida GRATIS" autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

24 febbraio 2016

La nuova truffa alle Associazioni: le card dei circuiti CashBack

La nuova truffa alle Associazioni: le card dei circuiti CashBack

Sai perchè le Associazioni sono una bella preda per i truffatori? Semplice, perché sono perennemente in bolletta, sono animate da persone ottimiste e in buona fede e hanno la possibilità di radunare in poco tempo tante persone in un unico posto. Non solo, le Associazioni riescono a radunarle “convocate” da qualcuno di cui si fidano (di solito il Presidente) e, quindi, nelle persone convocate viene meno la naturale diffidenza perché sono state chiamate da qualcuno di cui si fidano. In questo modo i truffatori possono arrivare a parecchie persone SFRUTTANDO l’autorevolezza di qualcun altro (cioè… la tua faccia).

PERCHÈ PARLIAMO DI QUESTA COSA?

Oggi voglio metterti in guardia da una truffa che, sotto vari nomi ma con caratteristiche simili, ci è capitata direttamente. La prima volta che siamo stati avvicinati a questa truffa (senza cascarci, grazie all’insegnamento di mio padre: “Quando ti chiedono dei soldi dì di No… prenditi sempre tutto il tempo per verificare e pensarci“) era gennaio 2014.

Tale Felix C. della “D….. ” aveva ottenuto con uno stratagemma (avremmo dovuto parlare di un LORO acquisto di uno dei NOSTRI servizi!) un appuntamento nel mio ufficio con me e Stefano Cabot. La proposta era questa:

NOI avremmo dovuto pagare circa 2.000 euro per entrare nel circuito delle carte CashBack che avremmo dovuto rivendere, grazie al nostro network e alla nostra credibilità, alle Associazioni Italiane (cioè voi) le quali avrebbero poi dovuto rivenderle ai propri (vostri) associati. Dove ci avremmo guadagnato? Con una piccola % sulle transazioni fatte: dalle card delle Associazioni e dalle singole card dei singoli associati.

Cioè: il vostro singolo socio avrebbe dovuto avere in mano una Card CashBack del Circuito “D…..“, fare i suoi acquisti sul portale del Circuito o nelle Aziende convenzionate. Di quel costo di acquisto (che magicamente, per essere conveniente, doveva essere inferiore a quello di mercato) una % di guadagno sarebbe andata sulla tessera del socio, una % all’Associazione, una % a noi, una a Felix C., una al Circuito “D……”. Quindi, ricapitolando:

  • il Singolo Socio non solo avrebbe risparmiato sull’acquisto del prodotto, ma si metteva dei soldi sulla card;
  • -> l’Associazione avrebbe guadagnato sulle sue spalle;
  • -> ->TeamArtist avrebbe guadagnato sulle spalle dell’Associazione;
  • -> -> -> Felix C. avrebbe guadagnato sulle spalle di TeamArtist;
  • -> -> -> -> Il Circuito “D…..” (cioè il capo di Felix C.) avrebbe guadagnato sulle spalle di Felix C.

 

CHE BELLO! TUTTI CI GUADAGNANO E SONO FELICI! (come dire: “Guarda! Un asino che vola!“)

Questo schema si chiama, nel mondo dei TRUFFOLOGI, “Schema Piramidale”. Non ho tempo e voglia di spiegarti esattamente come funziona… e poi Wikipedia lo sa fare meglio di me qui: https://it.wikipedia.org/wiki/Marketing_piramidale

Ti basti sapere che il meccanismo è individuabile per il fatto che “l’incredibile opportunità” che ti offrono si dovrebbe diffondere per mezzo di un passaparola in gran parte alimentato dal circolo delle amicizie e/o delle parentele.

 

I SEGNALI DELLA TRUFFA

  • Ti chiedono una somma di ingresso tra i 600 e i 2.000 euro. Questo è il vero guadagno del truffatore… ecco perchè dopo 18 mesi scompaiono coi tuoi soldi mentre tu, come un gonzo, ti stai chiedendo in quanti secoli recuperai 1/10 di quello che hai speso. Pensaci un attimo: se davvero questo sistema fosse vantaggioso, perchè SOLO TU dovresti correre il rischio mettendoci tutti quei soldi? Anche l’Azienda che te lo propone dovrebbe guadagnare dalle singole transazioni, no? Invece, guada caso, il “rischio imprenditoriale” è tutto tuo.
  • Tutto parte dal Veneto. Non so perchè e, premetto, adoro questa Regione e i suoi abitanti. Ma in 2 anni questa truffa è ritornata sul tavolo del mio studio per 3 volte, sotto 3 nomi diversi (tutte promettevano che avrebbero “Rivoluzionato il modo di fare acquisti tradizionale” e poi sono scomparse nel giro di 6 mesi…).
  • L’Azienda ha un referente austriaco. Non so perchè ma credo che questo derivi dal luogo comune che noi italiani riteniamo gli austriaci persone serie, oneste e affidabili. Quando, invece, i truffatori non hanno nazionalità e sono equamente distribuiti nella popolazione mondiale.
  • Se cerchi su GoogleNome della carta“+”Truffa” troverai un sacco di siti per nulla affidabili che cercano di dimostrare che si tratta invece di una cosa seria e onesta. In questo modo riescono a fottere chi si ferma a questo primo controllo (cioè la maggior parte delle persone). Se invece controllate più a fondo e cercate meglio, troverete molte segnalazioni. Senza contare che già il fatto che ci siano così tanti risultati con questo tipo di Ricerca (a prescindere dal contenuto) è un segnale importante.
  • Le pagine Facebook. Hanno tutte più o meno lo stesso numero di like di TeamArtist (25mila… mica poca roba! Non sapete che fatica!). Ma provate a guardare le interazioni degli utenti. O non si può commentare oppure, praticamente, non ci sono…
  • Il linguaggio delle eMail che ti scrivono. C’è qualcosa di strano che muove il “Sesto Senso antitruffa“. Tante parole in inglese (che fa figo) ma la frase peggiore è questa: “Può essere un business per voi milionario, perfettamente sinergico con la Vs attività, facendo pure del bene ai Vs clienti!!!
  • Cambiano i nomi delle Aziende ma i nomi dei protagonisti sono sempre in collegamento tra di loro. Potere di Linkedin, Facebook e Google. Guarda caso c’è sempre un contatto tra i diversi nomi di queste persone (tutte venete). Ho trovato persona che dagli anni 2000 nel CV hanno lavorato per tutte queste card man mano che cambiavano nome… Ma se è un modello così geniale, perchè continuano a chiudere, riaprire e cambiare nome? Uno di questi è stato anche arrestato poco tempo fa per questioni di ‘ndrangheta.
  • SONO SEMPRE LORO e SOLO LORO a parlar bene di sè stessi. Fanno video accattivanti con tutte le belle cose che fanno. Ma… sono verificabili? Normalmente no. In uno di questi hanno avuto anche l’ardire di metterci Nelson Mandela!
  • ALL’ESTERO FUNZIONA GIÀ DIVINAMENTE… ed ovviamente in Italia non possono che andare ancora più alla grande. Ma è davvero così? Di solito no, anche questo è solo un racconto (che cercano di dimostrare con foto e video di personaggi esteri famosi) ma se cercate delle verifiche reali, non ne troverete.

 

HAI PROVATO A FARE I CALCOLI DI QUANTO TI CI VUOLE PER RIENTRARE DEI TUOI SOLDI?

Guadagnare con questi sistemi è davvero difficile e per capirlo basta fare qualche calcolo. Per un acquisto di 50€ effettuato da un referral (che poi è un tuo socio) guadagni lo 0,5% dell’importo, vale a dire 25 centesimi. Quale fatturato dovrebbe generare tutta la vostra catena, per riprendere i 2.000€ che hai speso? Più di 400mila euro di acquisti fatti dai tuoi soci con la carta. Sei sicuro che ciò potrà mai avvenire?

 

LA SOTTILE LINEA TRA TRUFFA E ILLUSIONE

Se vai su Wikipedia e cerchi Multi Level Marketing (MLM) o Network Marketing troverai delle voci autorevoli. Anche alla RAI fior fiori di imprenditori si sono fatti intervistare raccontando le meraviglie di queste attività (che di sicuro, a LORO, hanno fatto guadagnare un sacco di soldi).

Ecco cosa scrive un’altra persona che ha analizzato questo settore:

Intanto versa i 2000€ per diventare PREMIUM e considerali praticamente persi. Poi valuta che nascono ogni giorno decine di nuove società, sistemi MLM e che non è immediato vedere i provvedimenti da parte degli enti di controllo. Per esempio conosci la società mlm  ORGANO GOLD? Ha lavorato per mesi in italia prima di essere multata. In ogni caso cerca su internet e documentati.  Ti assicuro comunque che di truffe con le carte ce ne sono parecchie, ti consiglio di leggere la storia della “Cartablu” di YourStore, carta che ha truffato tantissime persone. “Potevi spendere il tuo credito acquistando prodotti in uno dei tanti negozi affiliati alla società, acquistando prodotti di largo consumo: alimentari, ricariche telefoniche, capi d’abbigliamento e molto altro.” A tua volta potevi affiliare amici e parenti, invitando anche loro a fare la tesserina. Su ogni contatto sarebbe scattato un ulteriore bonus che poteva arricchirsi ad ogni successiva ricarica del nuovo arrivato. E così a catena, affiliato dopo affiliato, fino a formare una rete (o meglio una piramide), dove chi arrivava al vertice (o aveva una posizione più alta), prendeva provvigioni da centinaia di possessori di carta blu.
Se tutto avesse funzionato tutti avrebbero vissuto felici e contenti, ma qualcosa nel meccanismo si è inceppato.

COME ANDRÀ A FINIRE? Dopo la gasatura iniziale ottenuta con vari meeting”D…..” decidi di iscriverti e versare 2000€. Magari possiedi anche un’azienda e con questa botta di ottimismo versi 1700€ per aggiungere la tua società al circuito XXXXXX. Passa qualche mese ed hai guadagnato con “D…..”  3€ e pensi: “si ma sono solo all’inizio, tra 1 anno vedrai, cominceranno ad arrivare grandi bonifici sul mio conto!”.
Con il passare del tempo l’entusiasmo comincia a sfumare: non frequenti più i meeting, ti accorgi che per guadagnare anche solo 100€ al mese dovresti fare i tripli salti mortali, che non basta iscrivere gente a cazzo, ma che questi devono anche comprare dopo 30 giorni altrimenti l’iscrizione va in fumo, e poi devono continuare ad acquistare, acquistare, acquistare.

Dopo 1 anno comincerai a dimenticarti di “D…..” e dei soldi versati… Ma si insomma, hai buttato 3700€. Non ti sentirai nemmeno di chiamarla truffa o fregatura… Dirai soltanto che non hai voglia di sbatterti come un peones per guadagnare 10€ facendo riunioni, meeting, invogliando le persone ad iscriversi. La morale però resta sempre quella, e cioè che hai buttato 3700€.

Gli invasati sono sempre dietro l’angolo. Il Network Marketing ha pontenzialità ENORMI di far arricchire le persone. Purtroppo la maggior parte di chi entra in un network marketing  non valuta né l’azienda né il prodotto. E magari vengono da te a dirti che hanno un business da paura con crescite da capogiro e blablabla e che in pochi anni diventi plurimilionario. Se poi poni delle domande s’incazzano… e se per assurdo decidi di non farne parte, ti sei fatto un nemico! PAZZESCO! Tenetevi alla larga da queste persone  poiche’ non sarebbero in grado di seguirvi, sono solo  interessate ad aprire nuovi codici a manetta senza comprendere che, se sponsorizzi ma la persona non autoconsuma, il codice è fine a se stesso e non serve a nulla.

 

VIETATE PER LEGGE

Le vendite piramidali in Italia sono illegali. Il divieto, riferito sia alle catene di Sant’Antonio che alle vendite piramidali, è contenuto nell’art. 5 della L. 173 del 2005.

ART. 5.
(Divieto delle forme di vendita piramidali e di giochi o catene)

1. Sono vietate la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l’incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati direttamente o attraverso altri componenti la struttura.

2. È vietata, altresí, la promozione o l’organizzazione di tutte quelle operazioni, quali giochi, piani di sviluppo, “catene di Sant’Antonio”, che configurano la possibilità di guadagno attraverso il puro e semplice reclutamento di altre persone e in cui il diritto a reclutare si trasferisce all’infinito previo il pagamento di un corrispettivo.

La Corte di Cassazione, con una recente pronuncia (n. 37049 del 2012), ha precisato che deve ritenersi irrilevante l’eventuale volontà del soggetto di essere reclutato nella rete, stante il silenzio della normativa. ”

 

MA, FISCALMENTE, L’ASSOCIAZIONE COME PUò PRENDERE I SOLDI DAL CIRCUITO?

SIA CHIARO: questa sarebbe una attività commerciale per la quale l’Associazione, IN OGNI CASO, dovrebbe aprire partita iva ed emettere fattura. Se leggete le mail che ci hanno inviato capirete che avevamo chiesto loro di chiarirci questo aspetto… stiamo ancora aspettando (due anni non sono pochi per rispondere— no?).

 

VI HANNO AVVICINATO? AVETE ADERITO?

Raccontateci le vostre Storie! Garantiamo l’anonimato e saranno sicuramente utili a tantissime persone (NB: Mi raccomando NON scrivete nomi di Aziende e di Persone, prima di farci prendere una querela)!

Qui sotto puoi inserire una domanda gratuita sugli argomenti di questo post.

Se vuoi invece una soluzione specifica ad un problema della tua Associazione richiedi una consulenza privata.

Scrivi la tua domanda GRATUITA qui

*: campi obbligatori

 

63 risposte a “La nuova truffa alle Associazioni: le card dei circuiti CashBack”

  1. Rispondi
    Michael

    Buongiorno,
    segnalo che l'azienda X. ha delle certificazioni di qualità che sono ben diverse e ben più difficili da ottenere rispetto alle ISO ecc. Quindi per ottenerle deve avere rigidissimi parametri. Come mai non vengono citate nel vostro articolo? Sono certificazioni europee.

    Sistema ponzi? No! Leggetevi il business plan, disponibile dal sito e capirete che se un marketer vostro diretto vi supera di livello, voi non guadagnate più nessun shopping point da lui. Se non confermate il livello retrocedete al precedente, per poi risalire quando avrete generato sp necessari.

    Bonus amicizia, solo fino al secondo livello e stop!

    Uno può anche fare solo cloud, non è obbligato a costruire rete e i clienti li trova direttamente X. tramite GDO, grandi aziende, team sportivi di serie A e sport minori.
    Le PMI hanno capito che possono farsi pubblicità pagando solo una tantum (499 699 999 euro) e possono fidelizzare clienti, ottenerne nuovi, guadagnare una piccola percentuale sugli acquisti fuori dal proprio negozio. Direi che è una genialata!
    Considerando che prima pagavi 10-20 mila euro per pubblicità in tv, giornali, siti, istituzioni , cartelloni per strada ecc e poi vedevi i clienti, mi sembra una rivoluzione del commercio.

    E' alla portata di tutti, aggiungo.

    • Rispondi
      TeamArtist

      Peccato che le Associazioni non siano Aziende, che debbano fare soprattutto attività istituzionali e non commerciali, che si rivolgano a soci e non a clienti... etc etc etc. Questo commento non tocca MINIMAMENTE i punti salienti che abbiamo sollevato rispetto alle possibilità delle no profit di avere a che fare con "soluzioni" di questo genere.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  2. Rispondi
    Joe

    Salve mi sono documentato parecchio su L. e sul multi level marketing in generale dopo aver partecipato ad alcune conferenze, dubbioso su questo rivoluzionario metodo in giro da più di dieci anni eppure sconosciuto a tutti, sono andando alla ricerca di casi simili a L. e ho trovato solamente la storia della Cartablù di youstore e qui apro una piccola parentesi - l'assouluzione per Fulvio Finaldi riguarda solamente il rilascio di moneta elettronica, se è stato processato anche per truffa o quant'altro non lo posso sapere dato che in rete non si trovano altre informazioni. Vorrei chiederle gentilmente a titolo di ricerca i nomi degli altri servizi di fidelizzazione in cui si è imbattuto.

    • Rispondi
      TeamArtist

      Purtroppo non ci è assolutamente possibile.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  3. Rispondi
    Linda

    Proprio poche ore fa sono andata ad ascoltare questa esaltante forma di arricchimento,il mio amico mi ha omaggiato della card , che su Roma non so dove usarla , ho ascoltato e ho trovato delle cose che non tornano , conosco il sistema ; perché ho già preso una fregatura con un altra società, Ma da allora se non altro ho imparato che non è tutto oro ciò che luccica, la mia domanda è la card viene inserita e poi tramite email devo fare l' accettazione, se non eseguo questo operazione non si attiva ?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Non ne abbiamo idea!


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  4. Rispondi
    Angelo

    Leggete in fondo all'articolo:
    "VI HANNO AVVICINATO? AVETE ADERITO?

    Raccontateci le vostre Storie! Garantiamo l’anonimato e saranno sicuramente utili a tantissime persone (NB: Mi raccomando NON scrivete nomi di Aziende e di Persone, prima di farci prendere una querela)!"

    Questo sito ha paura di una querela per questo non nominano la XXXXXXX. Il loro unico intento è far discutere e le risposte sono tutte fuorvianti, attacca chi la difende con pareri personali e poi attacca dicendo che chi risponde non ha mezzi per dimostrare e lui non dimostra un bel niente.

    Ti chiede di contattare la microsoft al servizio clienti, bella risposta....io intanto ho visto von i miei occhi l'amministratore delegato TAMOIL esporre i fatturati dei clienti del circuito in crescita esponenziale negl'ultimi 5 anni. Questo è il solito furbo che vuole farsi pubblicità... ma qui la pubblicità te la farai negativa amico perchè mentre stai appresso al SEO ti dimentiche che il mondo del web è arrivato all IEO, ovvero alla capacita di influenzare le persone nel web e tu sei messo male con questo spessore da stuzzicadente.

    • Rispondi
      TeamArtist

      Caro Angelo, sii serio. Fosse arrivata UNA esperienza positiva su questo post sino ad oggi... Capisco che questa sia per te una attività di sostentamento. Capisco che tu ne abbia sposato la causa. Ma pretendere di avere la verità in tasca mi pare davvero fin troppo. In ogni caso, come ti ho già detto, la società citata nel post è un'altra da quella che pensi tu.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  5. Rispondi
    Alex

    Mi è stato proposto **** pochi giorni fa con il nuovo metodo del "cloud".. Tutto all'apparenza invitante e sicuro. Invitanti e sicure sono pure tutte quelle polizze pensionistiche, dove leggendo articoli di legge, società o gruppi finanziari che ne fanno parte sembra tutto apposto.., ed invece in famiglia siamo arrivati alla conclusione dei 25anni di una di queste polizze della E..O Risultato? Non volevano darci i soldi ma riaprire un nuovo fondo pensionistico! Abbiamo dovuto minacciarli andando personalmente negli uffici.
    Si tratta delle prime polizze che devono pagare, di sicuro stanno cambiando strategia per rubarli meglio.
    Questa cosa di **** è la fotocopia di Telexfree che poi ha chiuso perchè acquistare la Posizione è schema Ponzi.

    Altra cosa, in Italia abbiamo Avedisco che certifica corrette aziende da aziende truffa, basta entrare nel loro sito e vedere se l'azienda che vi propongono ne fa parte.

  6. Rispondi
    Andrea

    Salve, io ero uno di quelli con molti preconcetti su "queste cose", ma dopo aver preso del tempo per documentarmi ed approfondire i vari aspetti, mi sono ricreduto.
    Da normale consumatore, utilizzo il circuito di cui oscurate il nome e sono contento di poter risparmiare qualcosina dalle mie spese che avrei fatto comunque. Si parla di viaggi di lavoro, carburante, spesa alimentare, luce/gas e quant'altro.

    P.S: non posso rispondere ad alcuni vostri commenti, come mai?

    • Rispondi
      TeamArtist

      Contento tu...
      Il nostro form è per le domande, non per i commenti. Le domande sono rivolte a noi, e noi (e solo noi) rispondiamo.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

      • Rispondi
        Andrea

        Si, io sono un consumatore contento. Anche molti miei amici e familiari sono contenti di avere dei piccoli guadagni dalle proprie spese.
        Quindi qui da voi (e voi solamente) potete scrivere un articolo senza fondamenta e solo voi potete rispondere ai singoli post, impedendo una normale discussione ed interazione tra utenti, grazie del chiarimento.

        • Rispondi
          TeamArtist

          "Avere dei piccoli guadagni". Come li denunci questi guadagni?


          Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
          - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

          • Andrea

            Cosa vuol dire "come li denuncio"? Sono guadagni sulle MIE spese, quindi ritorno di MIO denaro speso. Il "se compri 3 camicie ne paghi solamente 2", bisognerebbe denunciare anche la camicia in più che mi hanno dato?

          • TeamArtist

            Soffermati solo su quello che hai scritto: "sono guadagni".


            Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
            - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  7. Rispondi
    X-Tal

    A me l'articolo è piaciuto molto, perché riporta effettivamente una esperienza di incontro con questo magico schema di guadagno che XXXXXXX pubblicizza.
    Che sia o meno piramidale in schema Ponzi è da tecnicismi, infatti quando ne ho sentito parlare la prima volta l'ho classificato tale o molto simile. In effetti l'azienda vende "sconti" per cui alla fine non sono beni... e per la legge italiana va bene.

    Piuttosto volevo citare che la wikipedia EN, (bisogna sapere l'inglese ma chi non lo mastica ormai?) riporta una storia ben diversa da quella italiana.

    Voglio anche raccontare che anche io sono stato ad un incontro informativo perché un mio amico mi ha fatto i buchi nella schiena per andarci insieme. Non mi ha convinto per niente, anche perché il calcolo fatto in favore del risparmio era questo:

    Supponendo che spendi 100 euro in un una camera di un Hotel del circuito XXXXXXXX, e questo ti dia diritto a un cashback di 30 euro per fare un tagliando.
    (finora hai sborsato 100 euro e hai in mano un buono)
    Quando vai a fare il tagliando alla fine spendi i tuoi 200€ ma in realtà ne tiri fuori solo 170, con uno sconto effettivo del 15%.

    Sì ma per avere quello sconto in totale hai speso anche i 100€ dell'hotel che deve essere per forza del circuito XXXXXXX. Totale spesa: 270€.
    Il tipo della presentazione diceva "spendendo 70€", che non si capisce da dove venisse fuori. Per cui neanche i calcoli sono chiari.

    Il CashBack, non è uno sconto alla fine. Sono altri soldi che tiri fuori per averne spesi prima e dopo.

    Il vero problema di tutto questo circuito è che cerca di creare un mercato alternativo di cui fanno parte negozi selezionati e clienti selezionati, che però sono sempre più coinvolti e non possono un giorno più permettersi di uscirne, in quanto investono sempre e solo in sconti e soldi all'interno del circuito. Leggendo il contratto e parlando con persone che da ANNI cercano di guadagnarci ho alla fine compreso questo. I miei 2 amici che si sono fatti coinvolgere hanno ottenuto da 4 anni a questa parte, molti sconti uno, che deve comunque spendere i suoi soldi per utilizzarli, e la perdita del lavoro l'altro per dedicarsi interamente all'attività di promotore XXXXXXX in cui non sta avendo molto successo.

    Grazie della testimonianza.

  8. Rispondi
    Maurizio

    Leggo in una sua risposta che microsoft non è coinvolta...

    entri nel sito XXXXXXXXXX e digito microsoft nella ricerca,,,

    • Rispondi
      TeamArtist

      Chiunque può comprare prodotti Microsoft dal Microsoft Store, integrandoli nella propria piattaforma di vendita. Questo non significa nulla.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

      • Rispondi
        Andrea

        Salve, questa risposta è solamente una sua supposizione senza basi.
        Se avesse speso qualche minuto per documentarsi, saprebbe che ogni sito web online che da ritorno di denaro nella piattaforma in questione (mi sembra di capire sia 1, tutte le altre sono brutte copie), deve implementare un sistema di tracciamento basato sui cookies.
        Infatti se perdesse 1 minuto di tempo a verificare quello che commenta e che scrive come vero (anche se non lo è), dandosi anche del peso maggiore rispetto a tutte le altre persone (pensiero personale) vedrebbe che facendo una ricerca nel sito in questione con la parola "microsoft", oltre a tante PMI che vendono prodotti "microsoft", il primo risultato è lo store online microsoft, e per avere vantaggi bisogna cliccare in un pulsante che dice "VAI ALL'ONLINE SHOP", proprio perchè l'ordine viene effettuato nello store UFFICIALE MICROSOFT che attraverso i cookies sa che proviene dal sito in questione.
        Penso questo basti per smentire le sue supposizioni errate e senza fondamenta.

        • Rispondi
          TeamArtist

          E questa sarebbe una garanzia di una qualche qualità? Avere un link ad uno store online di qualcun altro? Ma scherziamo?


          Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
          - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

          • Andrea

            Certo che è una garanzia, acquistando ricevo una % di denaro indietro. Le vostre parole invece che garanzia sono? La parola di "qualcuno" che non si è documentato e non sa di cosa parla? Avete provato a registrarvi (gratuitamente)? Avete provato a testare il sistema se funziona? Visto che scrivete palesemente essere una truffa... immagino che l'abbiate fatto, io non scriverei MAI dando per certo qualcosa senza nemmeno sapere come funziona e se non funziona.

          • TeamArtist

            Certo. Ed inoltre abbiamo anche raccolto le testimonianze di chi è stato truffato. Basta leggerle...


            Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
            - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

          • Andrea

            Truffato? Utilizzo la cosa da gennaio, ho speso circa 6000€ in circa 200 acquisti e non ho avuto 1 solo problema. Può capitare, come in qualsiasi cosa che un consumatore non sappia usare lo strumento adeguatamente, da qui a dire che è una truffa ne passa... sinceramente non capisco questo vostro accanimento su un sistema che può far risparmiare i consumatori e aumentare il fatturato dei titolare d'impresa... soprattutto in un momento di crisi come quello attuale.
            Ah, come scrivevo nell'altro commento... il vostro sistema di risposta dopo un po' non funziona più, come da screen.
            http://prntscr.com/cotra0

          • TeamArtist

            Accanimento? Non mi pare proprio... abbiamo fatto solo un articolo su questo argomento.


            Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
            - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  9. Rispondi
    Piero

    COMMENTO ARTICOLO " La nuova truffa alle Associazioni: le card dei circuiti CashBack"

    Premesso che quando si vuole pubblicare un articolo di critica o segnalazione a un qualsivoglia argomento , bisognerebbe prima DOCUMENTARSI molto bene ed essere ben preparati sul tema da esporre , premesso che per argomentare bisognerebbe anche essere in grado di scrivere in modo chiaro e comprensibile , io qui vedo solo un'accozzaglia di luoghi comuni e di informazioni sparate per sentito dire, infarcite di opinioni del tutto personali basate su fatti assolutamente imprecisi se non addirittura falsi.
    Non voglio dilungarmi troppo pero' perché non ne vale proprio la pena , ma fatemi almeno la cortesia di DOCUMENTARVI sulla differenza tra schema Ponzi , sistemi piramidali e NETWORK MARKETING perché dal vostro articolo si capisce che vi sfugge proprio la differenza.
    Venire da voi e chiedere di argomentare sulle cashback card e come andare dal pescivendolo per farsi prescrivere un
    antibiotico.Signori miei , non ci siamo proprio .

    • Rispondi
      TeamArtist

      Ciao Piero. Il problema è proprio questo: non vuoi "dilungarti troppo". Chissà perchè tutti i commenti di critica a questo post hanno sempre questo tenore... Se ritieni di saper spiegare meglio di noi in modo chiaro e semplice perchè questo sistema sia così vantaggioso per una Associazione No Profit (tutte le testimonianze da noi raccolte dicono esattamente il contrario) non hai che da farlo. Troppo comodo lanciare il sasso e nascondere la mano.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  10. Rispondi
    marco gatti

    dopo il vostro contributo non vi sono più state rimostranze da parte dei sostenitori delle cash back?!

    • Rispondi
      TeamArtist

      Per ora no


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  11. Rispondi
    mauro

    Condivido , mi sono affiliato con il locale dando fiducia a persone che ritenevo amiche , ma dopo qualche mese mi sono sentito raggirato, avendo aderito per uscire dalla crisi, mi sono accorto che sia l'azienda che chi mi ha affiliato, guadagnavano sulla nostra clientela , il ritorno economico era a vantaggio di terzi, penalizzando ancora di più la mia situazione. Buona Vita.

  12. Rispondi
    Matteo

    Ciao ieri sera con il nostro Consiglio Direttivo abbiamo incontrato alcuni esponenti del circuito da voi "citato" *...ss, per esporci il piano e convincerci ad aderire come associazione. Considerate che abbiamo 550 associati, quindi ritengo possiamo apparire molto appetibili.

    Fatalità (incredibile la coincidenza) un'ora prima dell'incontro mi sono imbattuto nel vostro articolo che ho letto molto attentamente ed ho fatto qualche piccola ricerca su internet.

    Le persone in questione ci hanno dipinto un bellissimo quadro, con guadagni facili, sicuri, esponenziali e soprattutto senza alcun rischio. Hanno spinto sul fatto che il circuito è vantaggioso non solo per noi ma anche per i nostri associati i quali non potranno far altro che ringraziarci per aver aderito.
    Detto ciò ci sono stati alcuni punti che sono stati toccati parzialmente e che comunque a mia impressione hanno destato fastidio nel nostro interlocutore:

    1) Quando ho fatto presente che a mio modo di vedere tali soldi sarebbero stati da considerare da parte nostra come un'entrata commerciale e quindi avremmo dovuto versarne le relative imposte, il signore in questione ha dribblato alla Roberto Baggio dicendo che a questo avrebbe pensato il circuito stesso e noi non avremmo dovuto preoccuparci di niente se non intascare il contante.

    2) Quando abbiamo fatto presente la nostra volontà di sottoporre comunque questa opportunità alla nostra commercialista per avere una sua opinione, ci ha consigliato di non ancorarci al giudizio di una commercialista che magari non conosce l'argomento ma di "...spostare la nostra vista più in là ed avere una visione sul futuro..". Al limite ha detto "...rivolgetevi a commercialisti che fanno già parte del circuito...".

    3) Ha dipinto come una "bomba" il fatto di avere un catena di supermercati molto in voga nelle nostre zone che faceva parte del circuito e che ci avrebbe garantito guadagni certi grazie alle commissioni sugli acquisti dei nostri associati. Peccato che abbia tralasciato inizialmente e fino a mia specifica domanda, che i negozi della Grande Distribuzione non possono accreditare il cashback direttamente strisciando la carta (cosa che sarebbe comoda ed immediata), ma bensi in quei casi bisogna rivolgersi a dei centri specifici in cui vanno acquistati dei buoni che poi verranno rimborsati dal supermecato. Quindi invece di vedersi accreditati i soldi direttamente alla cassa del supermercato, bisogna prima salire in macchina farsi decine di km per acquistare i buoni, poi tornare al supermercato e poterli usare. Un pò complesso direi...

    4) Visto le prospettive di guadagno illustrate (si arrivava fino a milioni di euro l'anno!!!) ho posto l'interrogativo di come avremmo fattto a giustificare per una ASD senza scopo di lucro una tale entrata di denaro. Paradossalmente il rischio era di trovarsi con talmente tanto denaro da avere difficoltà a spenderlo (visto che da Statuto non possono essere ridistribuiti utili o avanzi di gestione nonchè fondi riserve o capitale.)
    Sapete quale è stata la risposta? Se gli introiti sono "troppi" cambiate il conto corrente su cui vengono versati in modo da ripartire da zero. Dopo di che potete anche ridistribuire tra voi Consiglieri quello che considerate in "eccesso". Non aggiungo altro....

    5) Fino a mia specifica domanda ha tralasciato completamente il fatto che per aderire all'iniziativa ci fosse una quota pari a 699 euro + IVA. Ora io dico, hai parlato per un'ora e mezza, hai finito la tua esposizione e solo dopo che te lo chiedo io mi dici che bisogna pagare quella quota per aderire?

    6) Ha continutao a spingere sul fatto che ci sono molte associazioni professionistiche (Rapid Vienna, helllas verona, Rugby Rovigo, Mens sana Siena) che hanno aderito e che quindi dobbiamo fidarci del fatto che se lo hanno fatto loro dovremmo farlo anche noi. Anche qui ho cercato di far presente che noi non siamo professionisti ma bensi dilettanti e quindi le dinamiche sono diverse...

    Al termine dopo che le persone in questione se ne erano andate, ho letto agli altri consiglieri il vostro articolo e sono rimasti impressionati dalla quantità di similitudini tra quello che avete descritto e quello a cui avevamo appena assistito.

    In definitiva, noi abbiamo avuto una percezione della cosa alquanto dubbiosa e abbiamo immediatamente deciso di non aderire al circuito. Anzi ci stiamo sbattendo per allacciare dei rapporti con gli esercizi commerciali del paese per far sentire la polisportiva un bene di tutta la comunità e magari dare qualche piccolo vantaggio ai nostri associati.
    L'idea di guadagni proficui e inestimabili non collima con la nostra visione di impegno sociale che stiamo portando avanti.

    Ringrazio quindi vivamente Team Artist per l'articolo pubblicato e spero che la nostra esperienza possa essere di aiuto a chi dovesse trovarsi nella stessa situazione.

    • Rispondi
      Marinella Peraino

      gentilissimo Giovanni Damiano Delerba,
      A. sono stupita dall'enorme quantità di informazioni non verificate, fuorvianti, imprecise, pastrocciate che elenchi nell'articolo,
      pertanto essendo tu un professionista e non un blogger improvvisato ti invito personalmente a recarti con me nella sede veneta di una delle società promotrici di CASHBACK card che citi, dove potremmo avere un colloquio diretto con l'amministratore delegato e potrai vedere con i tuoi occhi di che multinazionale stiamo parlando e con quali certificazioni di legalità e affidabilità.
      Potrai documentare ogni informazione che trasmetti ai tuoi 25.000 seguaci senza citarne la fonte e finalmente scrivere un articolo tecnicamente corretto dando alle associazioni che segui delle indicazioni serie.
      B. Qualora tu, accettando il mio invito, temessi di imbatterti in una sgamatissima truffatrice ti esorto a fare una verifica camerale e un'analisi dei bilanci delle società XXXXXXXXX italiana ed estere, nonché della sede centrale di ciascun continente.
      XXXXXXXXX è stata la prima società a livello mondiale a svilupparsi con la triplice anima: 1-shopping community completamente gratuita che da SOLO VANTAGGI senza chiedere un solo centesimo a tutti i suoi affiliati, 2- programma fedeltà per aziende che fornisce alle aziende strumenti di marketing e gestionali della clientela all'avanguardia globale: card brandizzate personalizzate, CRM, strumenti mobile di pagamento, sms marketing e inbound marketing, pubblicità a consumo, 3- business network (che si chiama XXXXXXXXX e non YYYYYYYYY) che è un Network Marketing che soddisfa tutte le indicazioni delle L.173 del 2005 in italia e le normative di settore in altre 46 nazioni, ed è presente dal 2003 (probabilmente molto prima che nascesse TEAMARTIST. Ciascuna di queste tre branche di XXXXXXXXXXX è regolarmentata nei rapporti con i rispettivi clienti da contrattualistica semplice nella lettura, per la quale esistono pareri PRO VERITATE, IMPORTANTISSIME CERTIFICAZIONI NAZIONALI E INTERNAZIONALI (ISO, IQNET, TÜF ecc, ecc) NONCHÈ RICERCHE UNIVERSITARIE E PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE IN MERITO. Tutta questa documentazione è disponibile e assolutamente chiara nella comprensione.
      Infine ti confermo che parallelamente alla mia attività professionale principale, lo sviluppo del business network XXXXXXXXXX mi sta fornendo discreti guadagni ed enormi soddisfazioni che, se avrai piacere, avrò l'onore di documentarti. Cordiali saluti ing. Marinella PERAINO tel 3393347007

      • Rispondi
        TeamArtist

        A. Quali? Ti sarei grato se volessi analizzarle approfonditamente una per una. Altrimenti questa è una affermazione vuota fine a sé stessa.
        B. Ci vogliono 10 euro e 5 minuti per farlo. Ma non sarebbe di ALCUNA utilità, come è ovvio.


        Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
        - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
        - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
        - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
        (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

        • Rispondi
          Ryan

          Sarebbe una cosa positiva e indicatore di trasparenza se fosse veramente possibile un colloquio diretto col CEO dell'azienda.
          Ti chiedo se la tua affermazione è un bluff per dare questa impressione a chi legge la discussione o saresti realmente in grado di indicarmi il modo di avere questo colloquio?

          • TeamArtist

            Prova direttamente qui: http://www.teamartist.com/contacts/


            Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
            - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

    • Rispondi
      Angelo

      Rispondo ai tuoi punti.
      Premetto che io sono uno che ha un MASTER in Network Marketing promosso proprio dall'XXXXXXXXXXX (citato in questo articolo) e tenuto dalla prof. Carolina Guerini (http: ) dell' universi Bocconi di Milano. Inoltre sono esperto di marketing e per questo motivo so di cosa stiamo parlando e posso confermare che questo articolo è chiaramente fuorviante.
      Probabilmente risponderete a tono anche a me, come fate con chiunque cerca di spiegare la bontà del sistema e va contro la vostra tesi. Mi direte che il mio master non vale niente, che la Prof. Guerini (che ha presentato nel suo libro The Social Network Offline proprio questa azienda come caso studio, mettendoci la faccia) non è autorevole o chissà cosa ma il fatto rimane oggettivo: siete poco documentati e non vi siete chiesti se forse state creando un disservizio ai vostri clienti piuttosto che un servizio. Indice quindi della relativa professionalità che proponete.

      Altri blog hanno provato a buttare fango per un po di visibilità, alcuni ricredendosi hanno smesso di scrivere ma altri (intelligenti a livello di marketing) hanno permesso il confronto reale e hanno approfondito. Che discussione è se sopstenete una tesi e non permettete di smontarla nel caso fosse errata?

      Arrivo quindi a rispondere a Matteo perchè mi è spiaciuto vedere lil suo sfortunato (o forse fortunato, dopo spiego perchè) passaggio su questo sito che gli ha offuscato la mente chiudendogliela prima ancora di ascoltare l'opportunità. Prima di rispondere ai suoi 6 punti voglio però precisare che le dinamiche del Network Marketing, che solo un modello distributivo e non uno schema a ponzi sempre più scelto dalle imprese perchè prevede un contatto diretto con il cliente, che è differente parlare della sede centrale rispetto alle persone che operano come "venditori" e che talvolta il "venditore" non presenta il prodotto come dovrebbe. Questo è il vero tallone di achille di questo modello di vendita.

      1) Il "venditore" in parte aveva ragione perchè le entrate da questo sistema sono regolate dalla legge 173 del 2005, che è applicabile solo a persone fisiche e non aziende o associazioni. In italia la convenzione di aziende o associazioni (non parliamo di reclutatori) è fatta dal titolare o presidente a suo nome e gli introiti sono regolati dalla legge 173 che prevede il pagamento delle imposte da parte dell' azienda fino ai 5000€ netti, solo dopo questo importo si è tenuti ad aprire una partita iva che opera in gestione separata e non cumula sul reddito. Vi possono aiutare loro (http: ) se avete bisogno. In particolare solo per le associazioni c'è una sorta di autocertificazione del presidente che si impegna, se è onesto intellettualmente, a versare sotto forma di donazione il denaro al netto delle tasse e di lasciare la posizione al nuovo presidente in caso di cambio. Sbaglia il venditore quando dice che non dovete preoccuparvi di nulla, giustamente è un entrata ed è regolata, quindi bisogna preoccuparsi eccome, esattamente come fate per tutto il resto della burocrazia e amministrazione associativa.

      2) Su questo punto rimando a quanto detto prima, il "venditore" non sapeva come rispondere a questa domanda, temeva che un parere del commercialista fosse influente sulla decisione. In questi casi io consiglio di parlare con il commercialista in mia presenza in modo da potergli dare i riferimenti "giusti" per capire la questione. Inoltre l'azienda ha certificazioni proprio da http: che è il massimo esperto di questa legge e partner XXXXXXXXXXX in quanto ha contribuito as scrivere la legge 173 che è poi stata approvata nel 2005 in parlamento.
      3) Il circuito di aziende e associazioni è multi settore e molto vasto, comprende piccole imprese, GDO e aziende online e questo è una delle caratteristiche che rende l'unicità del sistema (ma va capito). Alcune grandi aziende approcciano al sistema con il metono dei buoni solo per misurarlo prima di fare il salto completo della partnership. Per esempio aziende come STROILI ORO e BRICOFER hanno iniziato con buoni e poi sono passati ad accettare la card alla cassa ma questa è solo una questione di costruzione e business plan che va approfondito e compreso. Vero che è scomodo ma è una fase temporanea di alcune aziende e va compresa (non condivisa in quanto nessuno obbliga i clienti ad usare la card)
      4) I milioni di euro mensili sono una falsità, i migliori networker al mondo arrivano a 300.000 euro al mese e sono pochi e soprattutto persone che lavorano da molti anni. Credo che la PERSONA (non l'azienda) che vi ha presentato il progetto fosse un po poco informato e, a questo punto, anche incapace. Proporre giri di soldi con nuovi conti la dice lunga sul personaggio. Comunque i guadagni per una associazione, senza cimentarsi nella costruzione di un prioprio network di altre aziende o agenti ma solo distribuendo le card agli associati si limita nel cashback (da 1 a 5%) sulle proprie spese e 0,5 % dalle spese dei propri associati in tutte le imprese convenzionate, al massimo un altro 0,5% se questi associati regalano la card ad altri. Tutto qui a meno che l'associazione non avvi una costruzione differente nella quale uno o più dei suoi associati con card non avvi una attività di networking a sua volta e sempre e solo se anche il presidente accede alla posizione lavorativa da networker. In sostanza se anche più persone associate avviano il network ma l'associazione non accede al network a sua volta, non guadagnerà dal sistema network
      5) Solo per l'azienda esiste una fee di ingresso una tantum. Attenzione che qui non devi fare confusione, quella fee è per il pacchetto di fidelizzazione al quale possono accedere solo aziende e associazioni, non centra nulla con il network. Come ti ho detto si può essere clienti e risparmiare, aziende e ottenere un sistema di fidelizzazione chiavi in mano o networker e guadagnare dalla rete commerciale. Pagare 699+iva (che poi poteva essere 399 o 999 dipende dal pacchetto che scegli e i servizi che scegli) è per acquisire il sistema di fidelizzazione.
      6) Le aziende e le associazioni sono quasi 60mila, di tutti i livelli, ognuno ha il suo mercato e le sue differenze. Ti consiglio di capire lo strumento e di valutare se può esserti utile. Io con le mie aziende avvio un processo di consulenza con il quale cerco di capire se il "prodotto" può creare valore per loro. Il mio consiglio è di capire e poi valutare.

      Spero di poterti aver dato una visione diversa e invito TEAMARTIST a avviare una discussione costruttiva con chi sa di che cosa si tratta. Io so di poter argomentare (quasi) tutto su questa azienda e anche i lati negativi....infondo se crivi microsoft truffa su google escono 290000 risultati. quindi non fermiamoci al superficiale e facciamo informazione corretta. Con questo non voglio dire che bisogna fare un accordo con questa azienda, ma sicuramente valutare per bene la cosa. Invito quindi gli organizzatori ad avviare un articolo Domanda e Risposta sull'argomento e io mi impegno a rispondere a tutti con tanto di riferimenti e fonti ufficiali su quello che rispondo. ANGELO MILETO

      Grazie per avermi permesso di rispondere

      • Rispondi
        TeamArtist

        Ciao Angelo. Intanto grazie del pacato e circostanziato intervento.
        Mi fa piacere che tu riconosca che le testimonianze riportate nel nostro blog mostrino delle responsabilità da parte dei "presentatori" del progetto (di cui l'AZIENDA non può non assumersi la responsabilità, visto che questi agiscono in nome e per conto). Veniamo ai punti che tocchi.

        1. Quindi confermi che non può essere una Associazione a siglare "l'accordo" bensì questi possono solo riguardare le persone fisiche.
        4. Perchè in questo punto re-introduci il concetto di guadagno per le Associazioni? Non avevamo detto al punto 1 che il guadagno può essere solo per la persona fisica?
        5. Non capisco. Alla prima frase dici che è solo per le Aziende. Alla seconda che è per aziende e associazioni.
        6. Ci dai 10 referenze di 10 Associazioni che con questo sistema hanno avuto un vantaggio? Saremmo felici di sentirle noi direttamente.


        Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
        - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
        - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
        - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
        (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

        • Rispondi
          Angelo

          Gentili,
          sono lieto di potermi confrontare con toni moderati e anche di avere risposta a tutti i vostri quesiti, segno che se si vuole approfondire si può. Tuttavia continuo a leggere nella vostra posizione un astio in questo circuito e vi chiederei di abbassare ulteriormente la guardia perchè la regolarità è dimostrata in diverse sedi e si tratta di un economia in cui il denaro circola e non si accumula come avviene nelle forme piramidali. Ma veniamo alle vostre controdomande.

          Innanzitutto riconosco eccome che esistano persone non preparate che raccontano quello che vogliono e nonostante la legge parli chiaro su chi sia la responsabilità delle proprie azioni, ovvero l'incaricato e non l'azienda, concordo che l'azienda si deve assumere la responsabilità di contrastare questo fenomeno. Cosa che in questo caso fa e spesso sospendendo ID a chi ne abusa contravvenendo alle regole di etica che l'azienda pone. Però c'è da dire che questo comportamento, se pur molto marcato nei sistemi di network, si riscontra in altri settori quotidianamente. Vogliamo parlare di alcuni dipendenti pubblici e della loro scortesia, oppure del corriere maldestro, la questione si pone spesso nel mondo del lavoro ma confermo che il fenomeno del network marketing pare essere una culla di questi soggetti. Potremmo parlere per ore della causa ma usciremmo fuori tema. In sostanza le aziende serie, e questa lo è, può combattere questo fenomeno solamente con alti investimenti in formazione. Le lancio una provocazione però, perchè l'associazione in questione del sig. Matteo non ha chiamato la sede dell'azienda verificando e dichiarando se i milioni di euro esistessero veramente? Sono sicuro che l'amministratore delegato Edoardo Moretti avrebbe impiegato un solo minuto a richiamare l'incaricato e metterlo alla porta. Ma non lo sapremo mai perchè la telefonata non è stata fatta. :-).

          1) Per rispondere devo fare una premessa, L'azienda in questione ha 3 programmi che si rivolgono a tre tipologie di soggetti differenti.
          Il primo è il "cliente" persona fisica che senza costi accede ad un sistema di fidelizzazione, esattamnete come al supermercato con un suo sistema a premi che prevede cashback, punti sconti o meglio shopping point e bonus amicizia se fanno passa parola. Finito qui. Il cliente in questo sistema di fatto ha come vantaggio la comodità di una sola card per tutti gli acquisti e del risparmio.
          Il secondo programma è per "venditori diretti" regolati dalla legge 173 del 2005di cui al commento precedente, questa è la parte commerciale dell'azienda al quale è relegato il compito di costruire sul territorio una rete di imprese e di clienti "locale". Vengono retribuiti attraverso un piano compensi diciamo proporzionale al volume di acquisti che si genera oltre a ricevere i vantaggi del semplice cliente. Qui si guadagna se si lavora e non semplicemente entrando.
          Il terzo programma è per le "imprese PMI" e "associazioni", diciamo chiunque abbia una partita iva esclusi alcuni settori eticamente non accettati (porno, scommesse, banche, assicurazioni). Questo programma è un semplice sistema di fedeltà chiavi in mano. Significa che io impresa o associazione invece di inventarmi la mia carta fedeltà e sostenere i costi annessi di creazione e gestione, mi appoggio ad un circuito internazionale che si occupa lui di getire tutto quanto e di cui le dinamiche sono N(impresa) a N(clienti) invece che 1 a N (globalizzazione del concetto di comunità di acquisto e sistema di fedelta derivante dal nuovo paradigma internet, cosi come avvenuto per tutto, ricerca-google, socialità-facebook, enciclopedia-wikipedia, e cosi via). Quindi l'impresa fa un accordo di marketing con un contratto dove si impegna a pagare una fee di ingresso una tantum e una commissione ogni qual volta un cliente del circuito si presenti a comprare. Commissione da cui poi si genera il ritorno per tutti (L'azienda, il cliente e la rete commeciale oltre che una parte in beneficenza ad ogni transazione)
          Vi ho dovuto fare tutto questo spiegone solo per farvi capire che l'accordo proposto può essere fatto ad un associazione e rientra nell'ultima casistica ovvero l'associazione acquisisce un sistema di fedeltà chiavi in mano e lo usa per il suo marketing con i propri tifosi. Allora perchè si parlava di persone fisiche???? Ve lo spiego, in tutto il mondo (tranne in italia) quando si convenziona un azienda questa assume un suo ID esattamente come un cliente, questa impresa ora può ricevere cashback e bonus amicizia e anche fare carriera, questo avviene perchè in assenza di legislazioni specifiche la sede centrale può fatturare all'impresa tutti gli introiti che matura. In itali invece questo non è possibile perchè abbiamo una legge, la 173 del 2005, che è invidiata da tutto il mondo perchè siamo gl'unici che abbiamo regolato questo settore. Cosa dice la legge? che è applicabile solo alle persone fisiche. Pertanto l'associazione si può convenzionare e fare un accordo commerciale ma gli introiti non mpossono essere versati all'associazione e a nessuna altra impresa PMI italiana perchè la legge non lo prevede. Quindi solo in Italia per convenzionare un impresa si è obbligati a iscrivere il legale rappresentante come cliente il quale come persona fisica riceverà i compensi derivanti dagli acquisti dai propri clienti. A dimostrazione di ciò, quando l'impresa pmi ha più soci e solo uno firma la convenzione, l'azienda richiede un docuemento firmato da tutti i soci chiamato "dichiarazione vantaggi" nella quale gl'altri soci dichiarano di essere a conoscenza che questa convenzione porterà vantaggi alla persona fisica che sta firmando la convenzione. Se questo documento non arriva la convenzione non arriverà mai al termine. Io stesso sono presidente di due associazioni sportive, una nazionale e una locale e conosco bene la materia, inoltre ho un azienda convenzionata all'estero e in questo caso non abbiamo questo prioblema perchè l'azienda ha un proprio id e lavora in maniera autonoma. La casistica è solo italiana, ripeto.

          Quindi rispondendo al punto 1, l'incaricato ha probabilmente fatto molta confusione o non è riuscito a farsi capire, alla fine come in tutto la differenza la fanno le persone. Spero di aver risposto.

          4) Ho parlato di guadagno per le associazioni dato per assodato che avevo spiegato prima che nel caso delle associazioni spesso il presidente si impegna a devolvere il ricavato netto come donazione all'associazione. compreso il punto 1, l'unico modo per far entrare i soldi che il presidente riceve e di paga le tasse secondo la 173 e quello di donare il netto all'associazione. Ma anche in questo caso ci vuole etica e l'azienda all'ennesima associazione convenzionata ha apposita modulistica. Anche questa situazione è frutto del vincolo della persona fisica inserito nella legge 173.
          rimane inoltre da precisare che il Cashback è fiscalmente inteso come sconto, differente invece per il bonus amicizia. lo si evince dalle fatture che mensilmente porto al commercialista perchè anche noi paghiamo le tasse (basse rispetto al resto perche la 173 è molto favorevole) ma le paghiamo.
          5. Mi scuso non sono stato abbastanza chiaro, chiunque ha una partita iva può convenzionarsi come impresa che accetta clienti e fidelizza i propri, quindi un associazione con P.iva o codice fiscale è come fosse un azienda. Azienda o associazione non fa differenza in questi termini.

          6. Bene, io posso parlare solo dell'unica associazione che ho nella mia struttura in quanto ne conosco i fatturati e perchè ne sono consulente (questo noi siamo quando facciamo bene il nostro lavoro, consulenti del marketing della segnalazione), per le altre posso fare dei nomi ma non posso parlare a nome del loro tesoriere o segretario in quanto non ne gestisco i conti. Posso comunque fare dei nomi di associazioni che hanno aderito e che "credo" siano molto contento dal momento che vedo il loro operato molto pro attivo.

          Potrei continuare ma credo che siano già abbastanza di vario genere, in realtà sono centinaia ma ognuno avrà la sua storia con XXXXXXXXX. Posso però anticiparvi che nel 2017 dalle 6 alle 12 squadre di serie A di Calcio avranno a che fare con questa azienda, voci di corridoio per ora....

          Spero di essere stato esaustivo data l'ora tarda e il tempo che vi ho dedicato per fare giusta informazione, se volete mi rendo disponibile a ulteriori chiarimenti.

          Buona notte e buon lavoro

          • Angelo

            Scusate perchè avete modificato il mio commento?
            mi avete fatto una domanda ben specifica al punto n° 6, vi ho dato i nomi delle associazioni e quindi perchè non li pubblicate? troppo scomode, troppo importanti per voi?

            Questo comportamento mi fa pensare di aver perso tempo a spiegarvi cose di cui non siete interessati, a voi interessa solo alimentare la discussione per vare visite e vendere pubblicità?

            Bene, inizierò io fare pubblicità negativa a voi.

          • TeamArtist

            Per nostra policy togliamo tutti i link, tutti i nomi delle Aziende e delle Associazioni e i cognomi.
            Abbiamo visto il tuo elenco e stiamo provvedendo a fare le nostre verifiche.


            Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
            - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  13. Rispondi
    Stella

    Buonasera.
    Sono una vostra accanita lettrice ma stavolta devo purtroppo smentire il vostro articolo.
    È evidente che chi lo ha scritto non è a conoscenza vera dell'argomento e di sicuro non ha partecipato ai tanto nominati meeting di cui si parla ripetutamente. Vediamo di dare un po' di chiarezza.
    A. Innanzitutto il costo per un'associazione che sceglie il piano intermedio è di soli 699,00 con i quali l'ente NON COMPRA LA PARTECIPAZIONE AD UN SISTEMA PIRAMIDALE, bensì compra una pubblicità. Una pubblicità quantificata in una fornitura di tessere personalizzate, di una presenza su internet e su un'app. Una pubblicità pagata una tantum, una volta nella vita!
    1. Mi chiedo.. Ma quale azienda pubblicitaria ti restituisce i soldi di una fattura dei suoi servizi?
    2. Perché allora si pretende in questo caso il suo rimborso?
    Pubblicità si diceva.. immaginate poi che con i vostri bei biglietti da visita i vostri soci si rechino anche a fare degli acquisti mostrando il vostro logo ai vari negozi..
    3. Una pubblicità a vita ..e se in più questi acquisti vi facessero anche guadagnare qualcosina?
    Questo 0,5% è solo un qualcosa in più! E trovatemi una fonte pubblicitaria paragonabile a questo.
    4. Inoltre, sotto l'aspetto fiscale, il rientro arriva al legale rappresentante o socio che deve essere delegato dall'azienda e quindi la storia fattura e partita iva è del tutto errata.

    • Rispondi
      TeamArtist

      Ciao Stella. Intanto ci fa un gran piacere che tu sia una nostra accanita lettrice (peccato che non compari in nessuno dei nostri database). Ma veniamo alle tue considerazioni e domande:

      A. Interessante quello che dici. Le persone di cui immagino tu stis parlando si presentano però così: “una comunità d’acquisto internazionale senza confini merceologici e programma fedeltà per il commercio regionale, nazionale e internazionale”. Non si presentano quindi come strumento pubblicitario. Se fosse quello che dici la loro (quella, si!) sarebbe pubblicità fraudolenta.
      1. Vedi sopra. Se fai l'agenzia pubblicitaria e vendi un prodotto pubblicitario, devi dichiaralo come tale.
      2. Nessuno lo pretende. Ci sembrano solo soldi davvero mal spesi.
      3. Abbi pazienza: qualsiasi forma pubblicitaria (a proposito: lo sai che le No Profit non possono fare pubblicità?) prevede un ritorno dell'investimento in termini economici. La pubblicità serve a trovare nuovi clienti (che le No Profit non possono avere, se non in casi particolari...) cui vendere qualcosa. Posso dirti che un ROI dello 0,5% è bassissimo. Qualsiasi Responsabile Marketing serio può dirtelo.
      4. Questa è un errore madornale, davvero. Il legale rappresentante non è rappresenta una persona fisica ma una figura giuridica che, come tale, deve sottostare alle normative fiscali italiane. E' lapalissiano e palese per chiunque si occupi di fiscalità.


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

      • Rispondi
        Flavia

        Purtroppo chi scrive non conosce la reale situazione, tutti i risvolti e il vero scopo del progetto.. ed è un vero peccato. Le informazioni vanno prese alla fonte e non per "sentito dire" o a seguito di un'esperienza negativa da parte di qualcuno. Io capisco che può esserci un "venditore" che non sa spiegare e anche un'associazione che non riesce ad apprendere il funzionamento, ma questo non può distruggere un sistema che funziona! E funziona davvero! Basta chiedere a chi lo sta utilizzando da tempo. Concordo che, forse, è più semplice per un'azienda che per un'associazione.. dico, forse.. Io sono una commercialista e seguo aziende affiliate che non fanno altro che ringraziare chi ha presentato loro il progetto. Anzi, sto seriamente pensando di aderire anche io come ufficio. Mi spiace, ma sarebbe molto più corretto, prima di scrivere, informarsi un po' di più.

        • Rispondi
          TeamArtist

          Uhmmmm... cosa le fa dire che noi non si conosca la "reale situazione"? Non mi pare infatti che lei fornisca delle informazioni in più o diverse rispetto a quello che abbiamo scritto.


          Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
          - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

          • Angelo

            UHmmm....ma io si e non avete risposto a me, anzi avete continuato a dire che è una truffa. Abbiate pazienza potete dimostrarlo voi dato che sapete solo rispondere a noi di dimostrarlo e a chi vi risponde precisamente lasciate cadere la conversazione. Inoltre di che è "la tua idea", quindi una persona con le sue idee, intellettualmente state facendo acqua da tutte le parti ma avete quello che serve. scemo io che continuo ad alimentare il vostro sito.

            Ottusità, e poi dalle risposte che date pensate che un potenziale cliente che legge come rispondete vi scelga come consulenti. Espertissimi di marketing anche vedo!

          • TeamArtist

            Caro Angelo il nostro articolo parla di un'altra azienda (come si evince dalle iniziali) rispetto a quella che citi tu. Non vedo quindi quale sia il problema. Tu stai rispondendo al post di un altro utente, ed noi rispondiamo per quel poco che ci compete.


            Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
            - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

          • Giorgio

            Mi permetto di dire che il vostro articolo è solamente diffamatorio nei confronti di questo network a cui afferiscono aziende di tutto rispetto e che hanno guadagni documentati e perfettamente legali. Vi meritereste di essere denunciati per diffamazione.

          • TeamArtist

            Quale Network? Questo schema è utilizzato da talmente tante organizzazioni...


            Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
            - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

  14. Rispondi
    marco gatti

    buongiorno,
    in questi giorni siamo stati contattati da esponenti, collaboratori o rappresentanti, della LXXXXXXS CARD. che ci hanno prospettato interessanti ricavi percentuali derivanti dall'utilizzo delle card da noi emesse e utilizzate dai portatori delle stesse presso esercizi commerciali convenzionati.
    a questo, punto dopo aver letto il vostro articolo, non prenderò in considerazione la proposta in quanto quella di LXXXXXXS mi sembra in tutto e per tutto somigliare ad una probabile potenziale truffa

    • Rispondi
      TeamArtist

      Esattamente!


      Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
      - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
      (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

      • Rispondi
        MarcoGatti

        non ho, a questo punto, elementi per sapere se l'azienda in questione xxxxCARD è SERIA o meno
        voi la conoscete ,ne avete mai sentito parlare ?
        sembra essere (da quel che dicono) un circuito a livello mondiale!!
        sarebbe un peccato rinunciare a ricavi se l'interlocutore fosse serio e affidabile.
        proverò a fare ulteriori opportune indagini.

        • Rispondi
          TeamArtist

          A mio parere? Fregatura.


          Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
          - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

      • Rispondi
        Maurizio

        Truffa alla quale hanno aderito migliaia di aziende in ogni parte del mondo ( o quasi) sia negozi fisici che on-line...

        ebay, zalando vari store tipo Geox Nike New balance Woolrich booking.com ecc ecc Itunes, Vodafone... ti invito a visitare il sito di XXXXXXXXXX.

        • Rispondi
          TeamArtist

          Chiunque può integrare sul proprio sito questi store. Non significa nulla.


          Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
          - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
          (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

    • Rispondi
      FD

      Mi spiace ma questo articolo riporta le informazioni per sentito dire. Premetto che sono il presidente di un'associazione onlus e che non siamo ancora affiliati al circuito descritto. Da qualche tempo (più di un anno) stiamo valutando se entrare nel circuito e abbiamo analizzato attentamente il piano marketing dell'azienda in questione.
      A. E' una multinazionale alla quale hanno aderito altre centinaia di multinazionali come Microsoft ecc..
      1. Secondo voi queste corporate non hanno avvocati sufficientemente capaci di valutare se tutto ciò che viene proposto dal cashback sia legale?
      2. L'azienda in questione è anche inquadrata dalla legge 173/2005... quindi se si diventa loro sponsor (affiliati) si viene retribuiti in base alle declinazioni della legge stessa..
      3. Idem sulle modalità di guadagno.. nell'articolo c'è un'analisi incompleta e totalmente fuorviante!
      Prima ci si informa.. poi ci si allerta. E MAI per sentito dire. Si fanno brutte figure e si dimostra di essere ignorantemente italiani.

      • Rispondi
        TeamArtist

        A. Lo hai verificato? Tutte le nostre ricerche dicono che questo è quello che dichiarano i creatori di queste carte ma, quando si chiede direttamente alle Aziende, queste negano. Prova a scrivere a Microsoft e sentiamo la risposta: https://news.microsoft.com/it-it/contattaci/ PS: Apple ha già negato qualsiasi coinvolgimento o accordo.
        1. Vedi sopra. Molte di queste corporate, alla verifica, non risultano essere mai state coinvolte.
        2. Mi spiace ma non conosci la 173/2005. Questa è la legge che vieta, appunto, i sistemi piramidali. Non ti insospettisce che si premurino nello spiegare che non violano PROPRIO questa legge?
        3. Ah si? Spiegaci nel dettaglio dove sbagliamo...


        Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
        - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
        - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
        - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
        (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

        • Rispondi
          Federico Bevilacqua

          Buonasera io vi esorto prima di definire "truffa" ad avere e riportare informazioni certe e documentate da soggetti che ne hanno l autorevolezza.
          Lo Studio Legale SXXXX di Milano e la professoressa G. della BXXXXXXX di Milano non credo siano d accordo con le sue osservazioni e opinioni, che tali rimangono.
          Per non parlare che la suddetta società (che tra l altro nel suo articolo lei a chiare lettere comunica) ha ottenuto certificazioni a livello mondiale che altre aziende si sognano.
          Questo lo dico perchè ho visionato documenti ufficiali e ho avuto testimonianze dirette di persone e società che hanno aderito. Queste sono le info sulle quali baso le mie scelte. Non mi fermo alle opinioni o ai sentito dire ma sui fatti. L'azienda in questione se fosse una bufala avrebbe già chiuso battenti. Invece esiste da 13 anni e cresce nel mondo con cifre da record. Chiaramente ognuno è libero di credere a quello che vuole e fare quello che vuole.
          Però la parola truffa prima di sentenziarla mi informerei a dovere.
          Cordiali saluti.

          • TeamArtist

            In tutta onestà, se mi fermassi alle opinioni di uno Studio Legale (il cui sito, ad esempio, non rispetta le normative italiane sui dati che devono essere pubblicati per identificare una società sul web) e di UNA professoressa universitaria tra migliaia in Italia (che, ad esempio, scriveva 3 anni fa: "Si ritiene che, tra soli uno o due anni, XXXXXXX sarà uno dei nomi più noti tra i consumatori mondiali nell’ambito dei consumi domestici" - previsione azzardata e oggi, possiamo dirlo, completamente sballata), sarei messo davvero male. Sempre in tutta onestà, nasce il sospetto che la costruzione di questi "attestati di qualità" siano studiati a tavolino per mascherare la reale natura di questa impresa. Gli antichi romani dicevano Excusatio non petita, accusatio manifesta: che questa impresa fornisca tutte queste scuse non richieste... è un segnale MOLTO indicativo.

            Detto questo, ti lancio 2 sfide:
            1. Vai a leggere la pagina di wikipedia in inglese su quella Azienda e guardi in quanti e quali stati è sotto inchiesta è con quali accuse.
            2. Trovami una Associazione in Italia che sta usando il loro sistema ed è rientrata, almeno, della spesa iniziale.


            Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
            - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

          • Federico Bevilacqua

            Io mi chiedo solo questa cosa.
            Ma secondo lei siamo quindi tutti dentro una maxi truffa e lei colui che ci apre gli occhi?
            Rispondo alle sue sfide:
            1 esistono si casi in altri paesi dove la società è sotto inchiesta. D altronde quando diventi grande sei soggetto agli attacchi di tutti. Anche la cocacola è sotto inchiesta se è per questo ma la continuano a bere miliardi di persone.
            2 il XXXXXXX calcio, il XXXXXX calcio, a breve il XXXXXX, la XXXXXX, lo sporting club XXXXXXX sono alcune delle associazioni iscritte senza alcun problema e tanti gli articoli sul web e le testimonianze di successo. Basta cercarle.
            Il problema di questa società è solamente che lascia ai suoi aderenti l onere di pubblicizzarla. Conviene con me che senza una linea guida alcuni la promuovono in malo modo e sembra una truffa.
            In realtà non lo è proprio. Nessuno dovrebbe dirti che guadagnerai milioni perchè non è così. È solo un ottimo modo di fare marketing al quale uno liberamente può aderire o meno.
            Grazie

          • TeamArtist

            1. Certo. Ma questa azienda è sotto inchiesta con l'accusa di reato che è quella individuata anche dal sottoscritto: sistema piramidale.
            2. Peccato che siano SOCIETA' e non ASSOCIAZIONI.
            Lei lo definisce un "ottimo modo di fare marketing". In base a quali parametri?


            Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
            - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

          • Federico Bevilacqua

            Guardi via chat non è sicuramente la maniera adeguata per spulciare ogni singola questione. L'argomento è molto ampio.
            A. La mia opinione rimane che sia un ottima soluzione per aumentare clienti e fidelizzare gli esistenti (e questo me lo dimostrano i fatti e le testimonianze. Basta chiamare a caso qualche impresa e subito ci si fa un idea).
            B. L'unico organo competente a definirla truffa è la costituzione.
            C. Se esiste dal 2003 evidentemente non lo è.
            D. Quindi la invito solamente a riflettere prima di definire truffa un azienda perché potrebbe anche rischiare delle querele. La sua rimane una opinione come la mia.
            La ringrazio per avermi dato spazio e rimango disponibile per un colloquio direttamente per spiegarle bene e meglio di chi l'ha fatto perché ritengo sia un ottimo modo di fare marketing.
            Cordiali saluti.

          • TeamArtist

            A. Vede, le Associazioni non debbono ricercare clienti ma soci. Già questo da decadere tutto il suo ragionamento.
            B. No, sono gli organismi di polizia e giudiziari (come minimo).
            C. Questo assunto è completamente sbagliato.
            D. No, la mia opinione pesa molto di più della sua. Io sono un consulente affermato del no profit. Lei?


            Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
            - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)

          • Federico Bevilacqua

            Guardi mi basta la sua risposta alla B.
            A. Lei non è nessuno per affermare che sia una truffa.
            B. Chi sono io? Nessuno.
            C. Visto che fa il consulente le ricordo che ci sono associazioni, che conosco molto meglio di lei, che hanno fame di nuovi clienti per corsi e lezioni di vario tipo che portano fatturato necessario per sopravvivere.
            D. Prima di parlare si informi, le contatti direttamente! Sono visibili sul sito e sono certo che le risponderanno a dovere.

          • TeamArtist

            A. Si sbaglia. Io sono il consulente di migliaia di Associazioni in Italia. Sono riconosciuto e stimato come tale. La mia opinione non è come quella di chiunque altro (in questo settore eh... mica su qualsiasi argomento).
            B. Nel mondo delle Associazioni, credo proprio di si...
            C. Non credo che possa conoscere delle Associazioni meglio di me. E se hanno fame di nuovi "clienti", torniamo al discorso che non vuole capire, sono Società e non Associazioni.
            D. Siamo stati proprio sollecitati da molte di queste; non tema, stiamo realizzando un'inchiesta che, fra qualche mese, pubblicheremo.


            Il servizio di risposta ai quesiti è GRATUITO (solo per le Associazioni No Profit) ma prenditi questo IMPEGNO con noi:
            - Risposta entro 1h: invito a mettere mi piace ad altre 10 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 4h: invito a mettere mi piace ad altre 5 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            - Risposta entro 24h: invito a mettere mi piace ad altre 3 persone coinvolte in Associazioni sulla nostra pagina Facebook
            (il tutto va bene anche con Twitter: diventa nostro follower e ritwitta i nostri ultimi (10,5,3) tweet!)