Attendi...

Sei preoccupato per eventuali controlli fiscali nella tua Associazione?

Fissa subito una telefonata gratuita con noi per capire come possiamo aiutarti!

Cliccando su 'Invia' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Damiano Giovanni Dalerba -Consulente senior di TeamArtist
Difensore delle buone Associazioni indifese

Sei preoccupato per eventuali controlli fiscali nella tua Associazione?

Sei ancora in tempo per scoprire i problemi della tua Associazione?

Scrivi la tua email qui sotto:

Cliccando su 'Analizza gratis la tua associazione' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Rimani sempre aggiornato, Diventa Fan di TeamArtist su Facebook!
Comincia la tua prova gratuita di 14 giorni.

Prova TeamArtist per 14 giorni GRATIS

Devi compilare questo campo
Email non vailda

Cliccando su 'Prova gratuita' autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003

Hai già richiesto una demo con questa email!

Probabilmente stai cercando di entrare in una tua vecchia demo.

03 dicembre 2015

Lo sport come strumento per abbattere le barriere sociali

Integrazione sociale per le persone affette da disagio mentale: è questo il senso della manifestazione “Le giornate della salute mentale – Tutti in palla” organizzata dall’Anpis Puglia e giunta alla sua quarta edizione.

Diverse le iniziative sociali, culturali e sportive che vogliono sensibilizzare l’intera collettività per favorire la promozione di processi di integrazione sociale delle persone affette da disagio mentale, che parteciperanno insieme ai familiari e gli operatori provenienti dai centri della Provincia di Foggia e dalla Regione Puglia. La Promozione della Salute Mentale per Tutti, riferisce il Presidente dell’Associazione Nazionale Polisportive Dilettantistiche per l’Integrazione Sociale, implica conoscenze, affermazione dei diritti non solo come prerogativa degli operatori “addetti ai lavori”, bensì come diritto, dovere, potere e responsabilità di ognuno di noi. Va combattuta con ogni mezzo l’esclusione sociale per garantire a queste persone quelle “banali” opportunità quotidiane che tuttavia rendono la vita meravigliosa, come fruire di una casa, avere un lavoro, coltivare delle relazioni affettive e sociali, perseguire delle aspirazioni, seppur con la malattia e nella malattia.

La pratica dello sport  diventa lo strumento di azione nel contrastare una cultura disumana e permette di rendere protagoniste le persone più deboli, aiutandole a ritrovare fiducia in se stessi, sentirsi parte di un gruppo e capaci di produrre cambiamenti significativi attraverso la partecipazione, la sana competizione, l’impegno, il sacrificio, il gioco di squadra, le ammonizioni, le attese, le frustrazioni, la determinazione, l’accettazione della sconfitta; tutti ingredienti della pratica sportiva, ma anche componenti essenziali della vita quotidiana di ciascuno, necessarie e indispensabili per un buon processo di crescita all’interno del proprio contesto di appartenenza.

Il programma comincia con la Giornata dell’Accoglienza, con familiari, operatori delle associazioni, insieme al Sindaco della città e varie rappresentanze del mondo del volontariato; al termine della manifestazione Il Foggia Calcio, con la collaborazione delle tifoserie, accoglierà i gruppi sportivi provenienti dalle diverse parti della regione Puglia sul terreno di gioco: durante l’intervallo della gara Foggia-Casertana, un affettuoso saluto di solidarietà, dove i tifosi esporranno degli striscioni dedicati sul tema della Salute Mentale e accompagneranno la sfilata dei ragazzi con cori e canti.

Qui sotto puoi inserire una domanda gratuita sugli argomenti di questo post.

Se vuoi invece una soluzione specifica ad un problema della tua Associazione richiedi una consulenza privata.

Scrivi la tua domanda GRATUITA qui

*: campi obbligatori